"Facciamo scuola": i soldi dei consiglieri regionali del M5S "restituiti" alle scuole campane

10:56:56 804 stampa questo articolo
Il vice presidente della Camera, Luigi Di Maio, visita il RamponeIl vice presidente della Camera, Luigi Di Maio, visita il Rampone

Studenti, insegnanti, dirigenti scolastici e genitori degli alunni potranno presentare proposte per finanziare progetti legati a scuole pubbliche del territorio regionale.

Le cifre in eccesso che la politica della “casta” destina a se stessa vanno restituite (non “donate”!) alle comunità per iniziative di pubblica utilità. Questo, da sempre, lo spirito del M5S, ispirandosi al quale i sette consiglieri regionali campani hanno destinato 255mila euro dal taglio volontario dei propri stipendi alle scuole pubbliche della Campania.

Il progetto è denominato «Facciamo Scuola». Studenti, insegnanti, dirigenti scolastici e genitori degli alunni potranno presentare proposte per finanziare progetti legati a scuole pubbliche del territorio regionale. Tali proposte dovranno essere presentate entro il 30 maggio e verranno votate online su base regionale dagli iscritti alla piattaforma Rousseau. Ogni finanziamento avrà il valore massimo di 10.000 euro. Saranno privilegiati progetti che hanno, tra le finalità, la rimozione delle barriere architettoniche per gli studenti disabili, la messa in sicurezza degli edifici scolastici e l'efficientamento energetico, l’acquisto di materiale didattico e di attrezzature per laboratori e palestre e progetti per il contrasto alla dispersione scolastica.

Il M5S di Benevento ricorda che i consiglieri regionali già destinarono all’“Istituto Rampone” 106 mila euro per riattare laboratori devastati dall’alluvione del 2015. Ora come allora si «restituiscono propri stipendi alla collettività». Il bando è stato trasmesso all’USP di Benevento affinché ne sia data massima diffusione. Il M5S di Benevento ha individuato una serie di scuole con situazioni di criticità ai cui Dirigenti consegnarlo pro manibus.



Articolo di Scuola / Commenti