Al via il progetto "Alla riscoperta di Caudium" dell'IC I di Montesarchio per Scuola Viva

12:47:22 411 stampa questo articolo
MontesarchioMontesarchio

All'IC I° di Montesarchio sono in via di partenza le attività di Scuola Viva, l'iniziativa finanziata dalla Regione per favorire l'inclusione sociale e l'apertura delle scuole al territorio.

La Dirigente Scolastica  Alfonsina Dello Iacovo fa presente che l’avvio del primo Laboratorio è previsto per giovedì 12 gennaio con il modulo “Alla scoperta del sé”, uno Sportello d’Ascolto Psicologico destinato a giovani under25, famiglie, docenti e studenti finalizzato ad affrontare problematiche legate alla crescita psicofisica e alla dispersione scolastica. "Tale sportello" - afferma la Dirigente - "si rivolge anche ai giovani che, fuoriusciti dal circuito formativo, necessitano di servizi di orientamento sulle opportunità formative e professionali esistenti".

Tre sono i moduli previsti dal progetto Scuola Viva, difatti il 13 gennaio si darà avvio al laboratorio teatrale “Alla scoperta di Caudium”, finalizzato a far concepire il Teatro come strumento di trasmissione della memoria e conoscenza storica del territorio. Attraverso la narrazione di storie, miti ed eroi, si propone un viaggio nell'affascinante mondo delle immagini dipinte sui crateri di produzione greca e italiota rinvenuti nella necropoli di Montesarchio, l’antica Caudium.

Infine  per la fine di marzo è prevista l’attivazione del terzo modulo “Riscopriamo il territorio” nel quale i partecipanti saranno impegnati in attività di ricerca dei luoghi per rivivere aspetti del proprio territorio (ambientale, sociale, storico e mitologico), mettendo in scena - attraverso la drammatizzazione - le immagini dipinte sui crateri rinvenuti. Con tale Laboratorio - continua in una nota la Dirigente Dello Iacovo – si punta anche alla conoscenza e allo sviluppo dell’escursionismo, mediante incontri ed escursioni guidate, realizzati congiuntamente al Laboratorio teatrale. Il progetto si concluderà a fine luglio ed è prevista anche la realizzazione di una performance teatrale mediante la messa in scena di uno spettacolo originale, creato e interpretato dai partecipanti. 

Le attività del progetto sono libere e gratuite, rivolte principalmente agli studenti e ai giovani fino ai 25 anni di età, nonché famiglie e docenti in un’ottica di pieno coinvolgimento, rendendo così la scuola maggiormente capace di curare la relazione educativa insieme all’apprendimento culturale e di innovare le metodologie e l’azione didattica. Si tratta di percorsi di miglioramento dal punto di vista sociale, relazionale e culturale, in un’ottica improntata anche alla prevenzione di fenomeni di devianza e di disagio, sia familiare che giovanile.

L’Istituto Comprensivo I° Montesarchio è tra le scuole alle quali è stato finanziato il progetto Scuola Viva in partenariato con l’A.P.S. Sannioirpinia Lab che ha curato la progettazione esecutiva, l’Associazione Culturale “Airolandia” di Airola (BN), la Soc. Coop. Soc. ONLUS “La Martina” di Montesarchio (BN) e l’Associazione “Taburno Trekking Montesarchio”. 



Articolo di Scuola / Commenti