Amatrice, cinque campane per rompere il silenzio: tornano a suonare per la messa di Pasqua

Cinque campane recuperate nelle frazioni di Collegentilesco, Pinaco, Retrosi, Voceto e Domo tra le cinquanta delle chiese crollate ad Amatrice e frazioni e custodite nel deposito di Cittaducale sono tornate a suonare, dopo mesi di silenzio, in occasione della messa di Pasqua ad Amatrice.

Il recupero è avvenuto grazie al lavoro dei Maestri campanari e del ministero dei Beni e delle attività culturali. A suonarle è Sauro Corinaldi, che ha scelto le campane in base al suono. "Ho suonato uno scampanio a batocchella, un suono festoso che è diventato unico grazie alle campane che abbiamo trovato. In mezzo alla suonata abbiamo messo l'Angelus, la serie di tre tocchi di preghiera", ha spiegato. A presiedere la messa è stato il vescovo di Rieti Domenico Pompili, alla presenza del sindaco della cittadina laziale, Sergio Pirozzi, e della cittadinanza commossa.

Servizio video di Benedetta Perilli


10:26:21 1315 stampa questo articolo



Servizi