Arpaise: il passaggio di Parente all’Udc agita il movimento giovanile del Pdl

17:21:6 1699 stampa questo articolo

Il Coordinamento provinciale Azione Giovani – Giovane Italia di Benevento manifesta il proprio rammarico per la vicenda di Arpaise dove l’ex responsabile del movimento giovanile del Pdl Cosimo Parente è diventato coordinatore cittadino dell’Udc.

In una nota, firmata da Angelo Centrella, si precisa che “la nomina di Parente a coordinatore cittadino della Giovane Italia era, per statuto, illegittima, in quanto frutto di una decisione non condivisa tra le due componenti della Giovane Italia, ovvero Azione Giovani e Forza Italia Giovani. Essendo la Presidenza provinciale della Giovane Italia all'oscuro della nomina e quindi, non essendo stata essa ratificata perché senza la ‘doppia firma’, la nomina stessa, per la Giovane Italia, non ha mai avuto alcun valore.

Azione Giovani punta a candidare nella Giovane Italia un modello fatto di politica e radicamento nella selezione della classe dirigente e non quello della cooptazione dall'alto e della convenienza del momento.

Inoltre, ritengo ancora opportuno e non più rinviabile passare finalmente alla fusione organizzativa delle componenti che costituiscono la Giovane Italia, attraverso la convocazione dell’esecutivo congiunto che porti alla condivisione organizzativa di scelte, obiettivi e proposta politica. Occorre bandire le polemiche e esprimersi definitivamente con un’unica voce. Prenderò ancora una volta l’iniziativa”.



Articolo di / Commenti