Atto vandalico agli uffici comunali di Via Del Pomerio. Corona solleva dubbi

18:49:26 878 stampa questo articolo
Atto vandalico uffici comunali Palazzo ImpregiloAtto vandalico uffici comunali Palazzo Impregilo

Strano atto vandalico, su cui indaga ora la Questura di Benevento, quello messo a segno questa mattina ai danni di alcuni uffici comunali e su cui l'associazione Altrabenevento solleva dubbi.

Brutta sorpresa, questa mattina, per i dipendenti dei Settori Urbanistica e Certificazioni che hanno trovato i segni di un presunto atto di vandalismo negli uffici Urbanistica e Anagrafe del Comune di Benevento per rovistare in una sola scrivania, scaraventare dalla finestra una cassettiera con diversi timbri, distruggere due macchinette e danneggiare un vetro. 

Secondo la ricostruzione riportata da alcune testate giornalistiche, gli ignoti sarebbero penetrati negli uffici del Palazzo Impregilo sul mega parcheggio di via del Pomerio, sfondando la porta a vetri con un estintore. "Quella porta però (come si vede nella foto) è solo danneggiata" - precisa Gabriele Corona, presidente di Altrabenevento - "Il vetro non è andato in frantumi e quindi non ha consentito l'accesso. Inoltre, quasi sicuramente l'estintore usato è quello in dotazione al Settore Urbanistica e quindi gli autori dello strano atto delinquenziale sono entrati da altre porte in quegli uffici ma non sembra ci siano segni di scasso. E' stata messa a soqquadro e capovolta solo una scrivania, quella assegnata alla dipendente Giovanna Del Ninno da poco incaricata dal dirigente Luigi Basile di effettuare il controllo sulle Convenzioni Urbanistiche e quindi anche sulla mancata cessione delle opere di urbanizzazioni".

Successivamente i "visitatori" sono entrati negli uffici Stato Civile ed Anagrafe ma, osserva ancora Corona, "nessuna delle porte presenta segni di effrazione. Hanno quindi buttato dalla finestra una cassettiera con diversi timbri (foto 3) e poi distrutto due macchinette per le bibite, danniato il vetro dell porta di accesso e lasciato l'estintore nel piazzale. Il fatto dal movente misterioso, è accaduto verosimilmente questa notte, cioè poche ore prima del convegno sulla lotta alla corruzione a Benevento. In una struttura chiusa e vigilata".



Articolo di Cronaca / Commenti