Biotestamento. Intervista all'esponente radicale Marco Cappato

Abbiamo raggiunto il radicale Marco Cappato protagonista della battaglia per la legge sul biotestamento.

Marco Cappato cosa risolve la legge appena approvata sul biotestamento?

Risolve la richiesta di tutti i malati che dipendono da una terapia o che sono attaccati a una macchina che vorrebbero interrompere quella terapia anche se questo dovesse portare alla loro morte ma lo volessero fare senza soffrire e quindi poter essere sedati per interrompere le terapie, con questa legge avranno il diritto di farlo

Secondo lei nella legge è chiaro il confine fra la scelta di morire per gravi questioni sanitarie e la liceità della buona morte per tutti?

La legge parla della liceità dell' interruzione delle terapie quindi in questo è molto chiara e non c'è equivoco. Noi come associazione Luca Coscioni, come radicali siamo anche a favore della legalizzazione dell'eutanasia ma con questa legge se una persona non è dipendente da un trattamento salvavita non puo' ovviamente ottenerne la sospensione quindi la morte, attraverso la sospensione. Quindi quelle tipologie, quei casi non sono previsti da questa legge

Dal punto di vista squisitamente morale, forse anche filosofico, lei è convinto che l'uomo possa sempre decidere della sua vita?

Sì, sicuramente dopo aver verificato con molta attenzione e cautela la capacità di intendere e di volere e anche il fatto di aver ricevuto assitenza e cure adeguate e quindi non ci sia una condizione psicologica di abbandono o di sconforto momentaneo dopodichè verificate queste condizioni l'unica persona che può prendere la decisione finale è il paziente stesso in particolare se è sottoposto a sofferenze insopportabili all'interno, nel quadro di una malattia irreversibile, ecco in questo caso mi sembra proprio una tortura immaginare che quella condizione possa essere imposta dallo Stato o da chiunque altro.

Paolo A.Valenti (euronews)


15:6:17 1033 stampa questo articolo


  • Ad Antonio Calo' il Premio "Cittadino Europeo" 2018 grazie ad un modello di accoglienza per migranti
  • Premio Strega, il ministro della cultura Bonisoli: "Scateniamo la fame di cultura nei giovani"
  • Premio Strega, vince Helena Janeczek: dopo 15 anni la vittoria e' donna
  • Attesissimo dalle fan, al BCT di Benevento arriva Riccardo Scamarcio
  • Napoli. Zecca clandestina tra gli uliveti, pronti 8 milioni di euro falsi. Arrestati tre falsari
  • BCT. Ligabue in passerella sul red carpet sannita
  • Francesco, l'esame di maturita' che abbatte le differenze. Il video del ragazzo autistico di Forchia che commuove il web
  • Mondiali di Calcio. Speciale Russia 2018 VIDEO
  • Cancro, scovato il Sacro Graal della ricerca
  • Italia, intervista con Alan Friedman sul nuovo governo
  • Al secondo tentativo nasce il governo Lega 5Stelle
  • Quirinale, incarico a Cottarelli. Il suo discorso: "Governo per portare Italia a nuove elezioni"
  • Unione Europea, parla Federica Mogherini: "Piena fiducia in Mattarella e nelle istituzioni"
  • Italia: mercati in fibrillazione per l'incertezza politica
  • Fallito il tentativo di formare il governo. Le dichiarazioni del presidente Mattarella
  • Il cluster delle imprese: perche' l'unione fa la forza
  • GDPR: le nuove norme europee sulla privacy spaventano i piccoli imprenditori
  • Governo, ultime trattative poi Conte al Colle
  • Contrabbando internazionale di sigarette, la Finanza arresta 14 persone nel casertano
  • Higlights Serie A. Benevento 1-0 Genoa, Giornata 37
  • Camorra e movida napoletana: arrestati i fratelli Esposito, gli imprenditori amici dei vip
  • Maltempo, allagamenti in via Torre della Catena VIDEO
  • Benevento. Fulmine in Via dei Mulini durante il temporale VIDEO
  • Higlights Serie A. SPAL 2-0 Benevento, Giornata 36