Caso Mastella, la conferenza stampa show del procuratore di Santa Maria Capua Vetere

Il 16 gennaio 2008 dalla procura di Santa Maria Capua Vetere partirono 23 provvedimenti restrittivi.

In particolare furono ordinati gli arresti domiciliari per Sandra Lonardo Mastella, presidente del Consiglio regionale della Campania e moglie del ministro della Giustizia Clemente Mastella, iscritto a sua volta nel registro degli indagati con sette ipotesi di reato: concorso esterno in associazione per delinquere, due episodi di concorso in concussione e uno di tentata concussione, un concorso in abuso d'ufficio e due concorsi in falso. Mastella accusò il procuratore Mariano Maffei di aver proceduto contro di lui e la moglie per contestare una legge fatta dallo stesso ministro: la decadenza dalla dirigenza dopo 8 anni, che avrebbe imposto a Maffei il pensionamento. Accuse che il procuratore definì "calunniose" in un incontro burrascoso con i giornalisti.

Notizia correlata

Processo Udeur, il Tribunale di Napoli assolve Clemente Mastella


14:57:48 1716 stampa questo articolo



Servizi