Cautano. Riaperto al traffico il Ponte Jenga

10:59:52 1254 stampa questo articolo
Ponte sul torrente JengaPonte sul torrente Jenga

Lunedì 13 novembre 2017, alle 15.30, sarà riaperta al traffico  - la cerimonia avverrà in località Asciello - veicolare il ponte sul torrente Jenga lungo la strada provinciale n. 109 collegante i centri di Cautano e Campoli Monte Taburno nella Vallata Vitulanese.

La ricostruzione del ponte sul torrente Jenga, ricorda in proposito il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci,  è stata curata dal Settore Infrastrutture dell'Ente nel contesto degli interventi del dopo l'alluvione del 2015 che colpì pesantemente quasi l'intera rete stradale provinciale, abbattendo, tra l'altro, il manufatto sullo Jenga.

Completati i lavori strutturali ed il loro collaudo, è stata dunque prevista la riconsegna al traffico del ponte Jenga con una cerimonia che, appunto a partire dalle 15.30 di lunedì prossimo, prevede il taglio del nastro tricolore sul ponte in località Asciello di Cautano, alla presenza dei sindaci di Cautano Giuseppe Fuggi, e Campoli Monte Taburno Tommaso Nicola Grasso, Carmine Orlacchio, degli altri sindaci del comprensorio, del consigliere regionale Erasmo Mortaruolo e del Sottosegretario alle Infrastrutture Umberto Del Basso De Caro. Successivamente nella Sala Consiliare del Comune di Cautano si svolgerà un Convegno per discutere sullo stato delle opere pubbliche nella Vallata Vitulanese.

La distruzione del ponte sullo Jenga ha causato pesanti disagi alla popolazione e negative ripercussioni all'economia locale: auto e mezzi pesanti sono stati, infatti, instradati su un percorso alternativo costituito da una strada comunale inadatta a sopportare, a causa della ristrettezza della carreggiata e del sue pendenze, gli intensi volumi di traffico veicolare della zona.

“Con la riapertura al traffico veicolare del ponte Jenga - ha commentato Ricci - la Provincia di Benevento ha tenuto fede all’impegno assunto con la popolazione di tutta la Valle Vitulanese. Non capita tutti i giorni di inaugurare un’opera pubblica. Avevamo detto a febbraio scorso che i lavori sarebbero stati ultimati entro l’autunno 2017 e così è stato. Abbiamo rispettato i tempi ed abbiamo onorato il compito che ci eravamo dati di restituire ai cittadini del comprensorio la loro strada. Lo abbiamo fatto nonostante le difficoltà di varia natura che accompagnano la vita della nostra Provincia. Non un giorno è stato sprecato per raggiungere quest’obiettivo: tutti gli atti amministrativi e tecnici sono stati corretti e trasparenti. Si tratta di un successo che non era affatto scontato e del quale sono assolutamente fiero e che rivendico alla mia Amministrazione. Il mio grazie per tutto questo va ai Tecnici e a tutti i dipendenti della Provincia che, a vari livelli di responsabilità, hanno consentito la realizzazione dell’Opera, nonché alla Ditta esecutrice dei lavori”.



Articolo di Traffico & Trasporti / Commenti