Confindustria, seminario su sgravi per le assunzioni e incentivi per l'autoimprenditorialita'

18:7:16 1192 stampa questo articolo
Direttivo Giovani Imprenditori di Confindustria BeneventoDirettivo Giovani Imprenditori di Confindustria Benevento

Si terrà il 6 marzo presso la Sala Assemblea di Confindustria Benevento, con inizio alle ore 16.00 il seminario organizzato dai Senior e dai Giovani di Confindustria Benevento sugli incentivi all’occupazione e sulla misura ‘Resto al Sud’ che sostiene l’autoimprenditorialità.

“Abbiamo organizzato il Seminario Giovani e Lavoro con l’obiettivo di accendere i riflettori sulle misure incentivanti all’occupazione in quanto crediamo che solo dando risposte ai giovani e offrendo loro opportunità di lavoro sarà realmente possibile supportare crescita e sviluppo - dichiara Andrea Porcaro, presidente Giovani imprenditori Confindustria Benevento. Secondo l'Istat la disoccupazione a gennaio è salita all'11,1%, guadagnando +0,2 punti percentuali rispetto a dicembre.

Secondo l'istituto il tasso non aumentava da luglio scorso. La stima delle persone in cerca di occupazione torna a crescere (+2,3%, +64 mila) dopo cinque mesi consecutivi di calo. Ma il dato positivo è che è calata la disoccupazione giovanile: il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni a gennaio scende al 31,5% (-1,2 punti). Sicuramente gli strumenti incentivanti introdotti o riconfermati dalla finanziaria 2018 favoriranno questo trend avviato. È nostro obiettivo fornire tutti chiarimenti necessari per sostenere l’utilizzo delle opportunità vigenti”.

La Legge di Bilancio 2018 contiene un pacchetto di sgravi contributivi a favore delle aziende che assumeranno lavoratori a tempo indeterminato nel 2018, in particolare si prevede un  incentivo strutturale all’occupazione giovanile; un’agevolazione contributiva per le assunzioni a tempo indeterminato nel Mezzogiorno; uno sgravio contributivo per le assunzioni di giovani nell’ambito del programma “Garanzia Giovani”.

Questi gli strumenti che saranno approfonditi durante il seminario del 6 marzo, durante il quale sarà trattato anche “Resto al Sud” un incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali da parte dei giovani under 36, residenti nelle 8 regioni del Mezzogiorno. Lo strumento prevede un finanziamento di 50.000 euro per ogni richiedente fino ad un massimo di 200.000 euro e finanzia beni immobili, macchinari e attrezzature oppure programmi e servizi informatici. Le agevolazioni coprono il 100% delle spese e consistono in un contributo a fondo perduto pari al 35% del programma ed un finanziamento bancario per il restante 65%.



Articolo di Industria / Commenti