Conservatorio di Benevento: Musicisti Ambasciatori di Pace in Italia e Turchia

15:24:18 493 stampa questo articolo
San VittorinoSan Vittorino

Conferenza stampa di presentazione è preveista per domani, giovedì 7 dicembre, alle ore 12.00 presso il Teatro di San Vittorino.

Ministero degli Esteri italiano premia il Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala”di Benevento, cofinanziando un ambizioso progetto artistico internazionale, nell’ambito delle erogazioni annualmente previste dalla Farnesina a sostegno degli Scambi Giovanili 2017.
Il prestigioso progetto di Scambio Giovanile Internazionale verrà presentato durante la Conferenza Stampa di giovedì 7 dicembre 2017 alle ore 12.00 presso il Teatro S. Vittorino.

Al di là del valore artistico e professionale del progetto, la Farnesina ha voluto sostenere l’idea ed il significato politico e sociale dell’operazione che lo caratterizza: dare, attraverso l’universalità del messaggio artistico, un significativo segnale di pace, di integrazione e di superamento delle barriere di lingua, razza e religione, mai come in questi tempi più che necessario, specialmente nei confronti delle giovani generazioni che frequentano istituzioni universitarie e specialmente in considerazione del difficile momento sociale e politico attraversato dalla Turchia

Il progetto, dal titolo “Il Barbiere di Siviglia….in Italia e Turchia”, della durata di 6 mesi, vedrà la sua fase finale a Benevento, dal 4 al 10 dicembre 2017, dove sarà rappresentata l’opera “Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, con la partecipazione di studenti del Conservatorio di Musica Nicola Sala di Benevento e studenti del Dokuz Eylül State Conservatory di Smirne, Turchia e con il supporto di docenti italiani e turchi delle due Istituzioni.

Le rappresentazioni della produzione operistica si terranno al Teatro San Vittorino di Benevento nei giorni di sabato 9 dicembre, alle ore 20.00, e domenica 10 dicembre alle ore 18.00.
ll direttore Giuseppe Ilario ed il presidente Caterina Meglio, esprimendo viva soddisfazione per l’iniziativa, sottolineano che il “Nicola Sala” si rivela, ancora una volta, non soltanto un polo formativo importante e di valore per il Sistema Sannio nel suo complesso, ma dimostra di costituire anche una risorsa, in termini di qualificata offerta didattico-artistica, nel panorama nazionale ed internazionale.
 



Articolo di Università, Ricerca / Commenti