Del Basso De Caro annuncia nuovi fondi per la messa in sicurezza degli edifici pubblici

8:58:31 1082 stampa questo articolo
Matteo Renzi con Umberto del Basso De CaroMatteo Renzi con Umberto del Basso De Caro

Il Sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Umberto del Basso De Caro, ha reso noto che sono stati stanziati 850 milioni di euro in tre anni per interventi di messa in sicurezza di edifici pubblici e del territorio.

Il provvedimento è contenuto nella legge di Bilancio approvata lo scorso mese di dicembre e pubblicata pochi giorni fa in Gazzetta Ufficiale. "Nel dettaglio - illustra De Caro - abbiamo 150 milioni di euro per il 2018, 300 milioni per il 2019 e 400 milioni di euro per il 2020. L'ammissione al finanziamento, nel limite di € 5.225.000 a Comune, sarà decisa dal Ministero dell’interno e i Comuni dovranno presentare le loro richieste entro il 20 febbraio 2018. Il Ministero dell’interno sta predisponendo l’infrastruttura telematica necessaria per la presentazione on-line delle domande di finanziamento. Non appena concluso l’iter amministrativo della modulistica, presumibilmente all’inizio di febbraio, i Comuni potranno iniziare a presentare le domande. Il 31 marzo è prevista l’assegnazione delle risorse".

I fondi - spiega ancora il Sottosegretario - saranno erogati per tranches successive, iniziando con il 20% entro il 15 aprile 2018. C’è l’obbligo per i Comuni di appaltare i lavori entro otto mesi dall’approvazione del finanziamento e le economie resteranno nella loro disponibilità, purché utilizzate rapidamente. Oltre al monitoraggio sono previsti anche controlli a campione effettuati in collaborazione con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

"I nostri Governi a guida PD - conclude Del Basso De Caro - hanno più che decuplicato gli investimenti per la qualità e la sicurezza anche degli edifici scolastici. Lo abbiamo sempre detto che sulla sicurezza dei nostri ragazzi non ci doveva essere alcuna discussione: così è stato e così sarà. Sono tante le opportunità messe in campo dal Governo, ora spetta ai Comuni preparare progetti, naturalmente esecutivi-cantierabili".



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti