Erasmus compie 30 anni. Programma europeo per sostenere i costi dei viaggio a 5000 studenti

13:1:18 990 stampa questo articolo
Erasmus, viaggiare in Europa in trenoErasmus, viaggiare in Europa in treno

Per celebrare i 30 anni del programma Erasmus, la UE stanzia 2,5 milioni di euro per dare a 5.000 studenti la possibilità di viaggiare in Europa. La società ferroviaria francese SNCF sostiene l’iniziativa con biglietti promo per i treni TGV Italia-Francia.

Quanti hanno sognato l’Erasmus e quanti hanno avuto la fortuna di poter vivere un’esperienza tanto divertente quanto formativa? A giugno prossimo si celebreranno i 30 anni del programma studio più famoso d’Europa e per l’occasione la Commissione Europea ha istituito il programma "MOVE2LEARN, LEARN2MOVE". Cinquemila studenti, maggiori dei 16 anni, avranno la possibilità di viaggiare in Europa nell'ambito dei progetti scolastici UE transfrontalieri, sviluppati sulla piattaforma online di eTwinning gestita dal network nazionale dei Ministeri dell'Istruzione European Schoolnet. La campagna conta sulla partecipazione di 450 classi scolastiche che competeranno per aggiudicarsi l’ambito premio (un fondo viaggio di 350€ ognuno) presentando un progetto focalizzato sull’inclusione sociale.

Gli studenti potranno viaggiare nel periodo compreso tra agosto 2017 e dicembre 2018 - in gruppo nell'ambito di una gita scolastica o da soli, in funzione della decisione di genitori e insegnanti. Le Ferrovie Francesi, da sempre attente al pubblico più giovane e alla sostenibilità ambientale, si sono rivelate un partner ideale per il progetto. SNCF si impegna dunque in un’iniziativa che ha come obiettivo quello di favorire l’interscambio tra ragazzi di nazionalità ed estrazioni culturali differenti, ampliando le opportunità di conoscenza e apprendimento in una società moderna sempre più aperta ed esigente in termini di formazione. Lo fa in maniera concreta, sostenendo questa importante iniziativa con biglietti in promozione per i treni TGV Italia-Francia che potranno essere utilizzati nel periodo indicato nel bando. 



Articolo di Scuola / Commenti