Frasso Telesino, la Regione finanzia "Terravecchia". L'orgolio del sindaco Viscusi

17:0:25 4617 stampa questo articolo
Pasquale Viscusi, sindaco di Frasso TelesinoPasquale Viscusi, sindaco di Frasso Telesino

Il Comune di Frasso Telesino terzo nella graduatoria regionale Fondi POC: finanziata la manifestazione "Terravecchia". Lo annuncia con orgoglio il primo cittadino Pasquale Viscusi.

Il Comune di Frasso Telesino è risultato terzo nella graduatoria regionale di finanziamento della Regione Campania finalizzata alla selezione di “Eventi per la promozione turistica e la valorizzazione dei territori” programma “Giugno 2018 – Giugno 2019” con il progetto della manifestazione artistico - culturale dal titolo “Terravecchia: l’uomo, l’arte, i sapori - Arte, Cultura, Gastronomia e Musica nella Terra del Sannio” che si svolgerà nel mese di maggio 2019.  Essere in graduatoria subito dopo comuni prestigiosi come Ravello e dopo i vari esiti negativi espressi dalla Regione su progetti presentati in precedenza e dopo appena due mesi di attività, è per noi nuovi amministratori motivo di grande orgoglio. 

"Il progetto si inserisce in un quadro più ampio di valorizzazione del patrimonio architettonico- artistico- culturale esistente che è uno degli obiettivi che si è posto la nuova amministrazione e ben rappresentato nel programma della lista “Ricominciamo Insieme”, dichiara il sindaco Pasquale Viscusi.  "Grazie al finanziamento assegnato - continua il primo cittadino - si realizzerà una nuova edizione della Manifestazione Terravecchia che si è svolta in Frasso Telesino dal 1983 al 1987 grazie all’intuito dello scomparso professor Carmine Calandra che contro quello che offriva il panorama culturale locale e nazionale di allora, trasformò il paese in un museo all’aperto richiamando l’attenzione della stampa nazionale che internazionale. Artisti di riconosciuto valore nazionale e internazionale, realizzarono 50 murales, lungo le pareti esterne del primitivo nucleo denominato Terravecchia e nei vari vicoletti e androni del Centro Storico. Si realizzò un percorso mostra con lo scopo di valorizzare il territorio e la sua memoria storica e con il proposito anche di suscitare occasioni di vita comune instaurando rapporti di intesa tra cittadini ed artisti. Un esperimento che dopo più di trenta anni mostra ancora i suoi segni, con le opere d’arte che sono tutt’ora visibili". 

Manifestazione riproposta "con coraggio confortato da buoni risultati", dal 2014 al 2016, dall’Associazione Culturale Terravecchia di Frasso Telesino. Durante i tre anni si sono realizzate opere tridimensionali e pittoriche inserite nel contesto di vecchi quartieri e lungo il corso principale cittadino attivando anche un processo di riqualificazione ambientale allo scopo di eliminare il degrado esistente nei vari vicoletti e nelle aree pubbliche del centro abitato.

Il nuovo progetto “Terravecchia: l’uomo, l’arte, i sapori - Arte, Cultura, Gastronomia e Musica nella Terra del Sannio", chiarisce il sindaco, è un evento programmato per migliorare il brand territoriale di Frasso Telesino e dell’intero territorio del Massiccio Taburno Camposauro, dove l’Arte contemporanea rappresenterà la cornice capace di caratterizzare il territorio ponendolo al centro del dibattito culturale e artistico, la musica sarà veicolo per risvegliare gli animi degli adulti e ricordare il valore delle trazioni e il rispetto del territorio e un modo per avvicinare i giovani alla conoscenza del territorio e alla sua valorizzazione con la cucina che valorizzerà i prodotti locali attraverso le mani di chef affermati.

L’importo totale del progetto è di 25.000 euro, di cui 24.000 finanziati dalla Regione Campania e avrà come soggetto attuatore il Comune di Frasso Telesino coadiuvato e supportato logisticamente dall’Associazione Culturale Terravecchia. Il sindaco dichiara che obiettivo comune nei mesi prossimi  sarà quello di organizzare la manifestazione e sensibilizzare gli operatori economici reperendo anche risorse aggiuntive e sponsorizzazioni.

"Inizia così il percorso della nuova amministrazione che recupera quanto purtroppo non fatto dalle precedenti amministrazioni, valorizzando sia il patrimonio edilizio, quello paesaggistico, quello culturale ed umano esistente" - continua Viscusi, per concludere che "Con tale obiettivo, in questi due mesi di attività, coerentemente con il programma elettorale prefissato, abbiamo anche attivato la ricognizione del patrimonio comunale e dopo aver individuato le criticità abbiamo stabilito un ordine di priorità degli interventi da realizzare per gradi grazie alle risorse finanziarie del bilancio e ai finanziamenti che si richiederanno nel prossimo futuro, allo scopo di arrestare il degrado inesorabile di alcune di esse, ma anche di produrre benefici alla comunità ampliando i servizi al cittadino. Parallelamente abbiamo programmato ed approvato nuovi progetti per il miglioramento della viabilità urbana e rurale lungo tutto il territorio comunale che siamo fiduciosi saranno a breve finanziati. Il miglioramento a tutti i livelli del territorio comunale, centro urbano e nuclei rurali, ristabilirà l’equilibrio tra cittadino e Comune migliorando la vivibilità dei nostri concittadini.  Questo importante risultato, ottenuto grazie alla sensibilità mostrata nei confronti di progettualità serie, ed alla valutazione meritocratica dell’idea che si vuol dare ad un territorio, darà ossigeno ad un settore che deve essere un volano per la nostra economia".
 



Articolo di Dai Comuni / Commenti