Funzionamento e costi commissioni consiliari, Franzese replica ai 5 Stelle

9:10:22 636 stampa questo articolo
Domenico FranzeseDomenico Franzese

“In questi mesi sono stato più volte attaccato per il mio ruolo di presidente della commissione Attività Produttive e nello specifico dal consigliere del Movimento 5 Stelle Nicola Sguera per la presunta inerzia dell'organismo consiliare. Ritengo adesso opportuno fare chiarezza sulla vicenda", dichiara Domenico Franzese.

Mimmo Franzese consigliere del gruppo I Moderati incalza i 5Stelle: "Vorrei chiedere infatti al consigliere pentastellato Sguera quali sono state le proposte che ha portato all'attenzione della commissione Attività Produttive in questi quasi due anni di Amministrazione? Quali quelle che ha suggerito di portare in commissione alla sua collega di gruppo Farese? Nessuna tematica che io ricordi. Quindi l'operato dell'Amministrazione non è così negativo come vogliono far credere? Allora mi chiedo perché la richiesta di convocare più spesso la commissione? Non sarà mica per racimolare maggiori gettoni di presenza?".

" Il dubbio - dichiara il presidente della commissione Attività Produttive - sorge se si guardano le certificazioni dei compensi percepiti dai consiglieri nell'anno 2017. Il sottoscritto infatti per l'intero anno ha percepito un importo lordo di 4290€ (3181€netti) mentre il consigliere grillino Nicola Sguera 7729,72€ cioè quasi il doppio. Nel mio ruolo di presidente di commissione ho cercato di agire con parsimonia, tutelando le casse pubbliche e quindi i soldi versati dai cittadini contribuenti. Ho contingentato le riunioni di commissione cercando di aggregare gli argomenti di discussione da affrontare, riuscendo comunque a produrre atti significativi".

"Avrei potuto convocare il massimo delle sedute di commissione possibile - continua Franzese - se così avessi fatto il funzionamento dell'intero organismo nell'anno sarebbe costato all'Ente circa 85 mila euro. In questo modo invece il costo è stato di gran lunga inferiore, circa 12 mila euro il costo totale. Se per questo, per non aver sperperato risorse pubbliche, devo essere attaccato per immobilismo allora ne sono fiero dinnanzi ai miei concittadini. Siamo stati eletti in Consiglio per produrre provvedimenti nell'interesse della Città e con tale spirito sto interpretando il mio ruolo, così come stanno operando anche gli altri presidenti di commissione. Per questo ho partecipato ad altre commissioni, che trattavano argomenti di interesse significativo, anche come uditore senza percepire cioè gettone di presenza. Ho sempre agito in sordina ma dinnanzi agli attacchi dei grillini, che con la doppia morale sul tema delle indennità e dei gettoni di presenza predicano bene ma razzolano male, sono stato costretto a ristabilire la verità. C'è chi in campagna elettorale dice di dimezzarsi lo stipendio per intercettare consensi e chi invece realmente lo fa una volta eletto, senza annunciarlo e senza cavalcare il populismo".

"Invito comunque i consiglieri del Movimento 5 Stelle a portare in commissione proposte concrete e tematiche da affrontare, sarò ben lieto di convocare celermente l'organismo e di collaborare nell'interesse della Città. Nelle prossime sedute - conclude Franzese - continueremo a lavorare sul regolamento per l'occupazione del suolo pubblico, strumento che i cittadini ed i commercianti richiedono da anni mentre attendiamo che giunga in Consiglio per l'approvazione definitiva il regolamento per gli hobbisti”



Articolo di Comune di Benevento / Commenti