Giocatori del Foggia pagati in nero, tra gli atleti coinvolti anche l'allenatore De Zerbi

21:12:52 6673 stampa questo articolo

Continua l'intreccio tra mafia e pallone. Calciatori del Foggia pagati in nero, coinvolto anche l'attuale allenatore del Benevento, Roberto De Zerbi.

Negli ultimi due anni calciatori del Foggia e l’allora allenatore Roberto De Zerbi, avrebbero ricevuto compensi in nero. Si tratterebbe di denaro riciclato, atto a favorire gli interessi di clan catanesi operanti a Milano e in provincia. E' quanto si legge su alcune grandi testate e quanto sarebbe emerso nell’inchiesta condotta dalla Dda di Milano. Inchiesta ha portato all’arresto del vice presidente onorario del Foggia, Ruggiero Massimo Curci con l’accusa di riciclaggio. 

L’arresto è scattato all’alba di questa mattina per l’ipotesi di autoriciclaggio. Al commercialista si è arrivati dopo alcune indagini ed approfondimenti sull’organizzazione criminale che favoriva gli interessi del clan Laudani, operante in Lombardia. I calciatori ascoltati hanno negato di aver preso soldi in nero. 

Secondo gli inquirenti (e secondo quanto riportato dalle maggiori testate giornalistiche) con tale denaro, evaso alle tasse, sarebbero stati pagati gli stipendi di numerosi calciatori, tra i quali figurerebbero anche l’attaccante Pietro Iemmello, e l’allora allenatore dei satanelli, Roberto De Zerbi, oggi alla guida del Benevento.

Le indagini, che già alcuni mesi fa, avevano portato all’arresto di alcune persone si fonderebbero su alcuni ‘appunti’ che il 27 giugno del 2016 il fratello di Curci, inviò tramite cellulare. "Tali appunti - scrive il Gip Giulio Fanales - recano un elenco di sportivi tesserati con il Foggia, per ciascuno dei quali si indica l'importo di denaro consegnato, con dazione da intendersi avvenuta in contanti, stante l'assenza di ogni evidenza contabile".

In tutto, sarebbero 12 le persone che avrebbero, secondo La Repubblica che riporta quanto scritto nell'ordinanza dal Gip Giulio Fanales percepito tali emolumenti. Oltre a De Zerbi – allenatore del Foggia dal 2014 al 2016 – anche otto giocatori ed ex. “Enrico Guarna (avrebbe ricevuto 13.500 euro), Roberto Floriano (25mila), Alan Empereur (50mila), Pietro Arcidiacono (20mila), Cosimo Chiricò (due dazioni in nero, 15mila più 3.477), Vincenzo Sarno (14.055), Antonio Junior Vacca (24.568) e Pietro Iemmello con (24.568), l'ex vice allenatore Davide Possanzini (15.049) e i procuratori di Guarna (6mila) e di Empereur (7.500)”.

Intanto il Foggia tramite una nota a firma del presidente Lucio Fares e dei soci Fedele Sannella e Franco Sannella fa sapere che: “avendo appreso da notizie di stampa dell’arresto dell’ex socio sig. Massimo Curci, nel ribadire la propria completa estraneità alle vicende giudiziarie che lo riguardano, precisa che lo stesso non riveste alcuna carica all’interno dell’organigramma societario e che la menzione dello stesso quale vicepresidente onorario ha valore meramente simbolico in virtù del ruolo avuto nel passato”.



Articolo di Cronaca / Commenti