In mostra a Roma i reperti recuperati dai carabinieri: dal sarcofago etrusco ai vasi apuli

L'unità speciale dei Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale, ha portato a termine due operazioni internazionali finalizzate al recupero di 5mila opere requisite illegalmente e immesse nel mercato illegale.

In accordo con il MIBACT è stata allestita la mostra "Recuperare il passato per avere un futuro" con 75 reperti archeologici di epoca estrusca, romana e pre-romana, una esposizione aperta al pubblico su prenotazione, presso la sede della Rome International School. Tra le opere 'salvate', un sarcofago in terracotta di fattura etrusca, recuperato a ginevra; vasi con rappresentazioni mitologiche e un grande cratere apulo a mascheroni, sequestrato in Corsica. Un'istallazione particolare è dedicataad una armatura ideale inedita, composta da elmo, corazza, schinieri e lancia risalenti al V e VI secolo a.c..

Servizio video di Martina Martelloni


8:56:43 1344 stampa questo articolo



Servizi