Informazione e Social Network, le fake news nel mirino della Commissione europea - VIDEO ilQuaderno.it
 

Informazione e Social Network, le fake news nel mirino della Commissione europea

Nessuno sa darne una definizione precisa ma la loro proliferazione inquieta politici ed esperti. Per contrastare le c.d. "fake news" la Commissione europea lunedì ha istituito un panel di 39 specialisti in notizie false e disinformazione online.

A partecipare al gruppo di lavoro ci saranno anche i big come Facebook, twitter e Google. "La questione della responsabilità e del ruolo delle piattaforme online e dei social network è tra le nostre priorità - spiega Mariya Gabriel, Commissaria europea per l'economia e le società digitali -. Vorrei che questi esperti ci dicano di quale responsabilità si tratta. Quali strumenti abbiamo e quindi darci consigli, orientamenti a livello europeo, su cosa possiamo fare".

Se il tema delle bufale è diventato rilevante durante la campagna sul referendum per la Brexit, ha avuto invece un ruolo centrale nella corsa dell'allora candidato alla presidenza americana Donald Trump, che ha intrapreso una vera e propria crociata contro quelle notizie sul suo conto, a suo dire, false. "Il problema con i grandi social network - spiega un esperto dello European centre for press and media freedom- è che ovviamente il loro principale interesse è mettere insieme informazioni, ottenere più clic possibili e raccogliere i profili degli utenti. Quindi non possono essere davvero interessati a ridurre il il volume del traffico che già hanno".

I colossi dei social media si sono impegnati a monitorare i contenuti pubblicati dai loro utenti e a contribuire allo sviluppo di una strategia europea entro la prossima primavera. Non è la prima volta che Bruxelles cerca di arginare la circolazione di notizie false che hanno come scopo quello di influenzare l'opinione pubblica. Per contrastare la propaganda pro-Cremlino il Servizio europeo per l'azione esterna ha istituito nel marzo del 2015 un team capace di smascherare le notizie piu' stravaganti aventi ad oggetto fatti non accaduti o dati non veritieri. Finora sono 3.500 i casi di disinformazione raccolti dal portale EU vs Disinformation, un database internazionale accessibile al pubblico che raccoglie relazioni, studi e articoli di diversi autori relativi alla propaganda Russa e alla sua ingerenza nel panorama mediatico europeo.


9:35:50 2195 stampa questo articolo


  • All'aeroporto di Napoli si viaggia nel tempo per salvare l'archivio fotografico
  • L'eclissi totale di Luna affascina il mondo
  • D-day: il giorno piu' rovente dell'anno
  • FlashMob e Assemblea delle Famiglie per la comunita' del CSP "E' piu' bello insieme"
  • Sergio Marchionne lascia la guida di Fca, Mike Manley il nuovo AD
  • Calabria, l'erba della ndrangheta. Anche i droni per coltivare 26.000 piante di marijuana
  • Operazione "Forever", le immagini della Polizia sul blitz al Rione Liberta'
  • Ad Antonio Calo' il Premio "Cittadino Europeo" 2018 grazie ad un modello di accoglienza per migranti
  • Premio Strega, il ministro della cultura Bonisoli: "Scateniamo la fame di cultura nei giovani"
  • Premio Strega, vince Helena Janeczek: dopo 15 anni la vittoria e' donna
  • Attesissimo dalle fan, al BCT di Benevento arriva Riccardo Scamarcio
  • Napoli. Zecca clandestina tra gli uliveti, pronti 8 milioni di euro falsi. Arrestati tre falsari
  • BCT. Ligabue in passerella sul red carpet sannita
  • Francesco, l'esame di maturita' che abbatte le differenze. Il video del ragazzo autistico di Forchia che commuove il web
  • Mondiali di Calcio. Speciale Russia 2018 VIDEO
  • Cancro, scovato il Sacro Graal della ricerca
  • Italia, intervista con Alan Friedman sul nuovo governo
  • Al secondo tentativo nasce il governo Lega 5Stelle
  • Quirinale, incarico a Cottarelli. Il suo discorso: "Governo per portare Italia a nuove elezioni"
  • Unione Europea, parla Federica Mogherini: "Piena fiducia in Mattarella e nelle istituzioni"
  • Italia: mercati in fibrillazione per l'incertezza politica
  • Fallito il tentativo di formare il governo. Le dichiarazioni del presidente Mattarella
  • Il cluster delle imprese: perche' l'unione fa la forza
  • GDPR: le nuove norme europee sulla privacy spaventano i piccoli imprenditori