Benevento, Matarazzo: ho scelto l’UDC perché PDL e PD non funzionano

9:57:14 3479 stampa questo articolo

“Le difficoltà vissute in questo momento, sia sul piano nazionale che locale, dai due maggiori partiti, PDL e PD, erano del tutto prevedibili.” E’ quanto dichiara il neo dirigente provinciale dell’UDC di Benevento, Marcello Matarazzo, già segretario cittadino di Forza Italia e coordinatore provinciale dei Circoli della Liberta, rispetto alle ultime vicende che stanno caratterizzando la vita interna dei due raggruppamenti politici maggiori.

“Si è voluto a tutti costi – prosegue Matarazzo - per corrispondere a una giusta esigenza vissuta dal Paese che era quella di semplificare il quadro politico, ridurre il confronto politico a soli due soggetti. Purtroppo, la fusione a freddo dei DS e della Margherita prima e il contratto notarile firmato tra FI e AN dopo, hanno dimostrando tutti i loro limiti. Anche io per un momento sono stato suggestionato da questa idea, ma, alla luce di quanto stava accadendo nel PDL sia nel Sannio che a livello nazionale, ho compreso il fallimento di tale prospettiva. Da qui la mia scelta, di moderato e democratico, di aderire all’Unione di Centro.

E’ del tutto evidente che se la guida del Paese e delle varie comunità locali è affidata ai dirigenti di due formazioni che fanno fatica a trovare un equilibrio al loro interno, le prospettive complessive sono del tutto fallimentari, anche perché l’attuale personalizzazione della politica, basata più sulla esiziale mediatica che sui contenuti, sta distruggendo la classe dirigente e, quindi, la nascita di idee per il presente e per il futuro. Si vive in un clima di continuo scontro e di delegittimazione, personale e istituzionale, da una parte e dall’altra. I problemi veri del Paese e delle nostre singole comunità locali sono del tutto ignorate dai diversi contendenti”.



Articolo di / Commenti