Mediateca assegnata all'Arpac, sede occupata da attivisti del Rione Liberta'

14:52:57 472 stampa questo articolo
Occupazione ArpacOccupazione Arpac

L'Assemblea Popolare del Rione Libertà si è ritrovata in via San Pasquale per contestare la decisione assunta da Palazzo Mosti.

Questa mattina gli attivisti dell’Assemblea Popolare del Rione Libertà hanno ‘occupato’ la sede Arpac di Benevento di via San Pasquale. Al centro dell’azione di protesta la decisione, assunta dal Comune di Benevento, di assegnare la struttura della Mediateca della Spina Verde all’Arpac. “Il presidio agli uffici dell'Arpac – hanno spiegato gli attivisti – serviva ad ottenere un incontro con il presidente dell'Ente affinché ascolti le nostre ragioni”.

“Eravamo alla ricerca di un altra collocazione – ha affermato Barricella direttrice dell’Arpac – perché dove siamo ora paghiamo un affitto. Il Comune ha ritenuto di proporci la Mediateca anche per provvedere al ripristino dell’opera perché vandalizzata. Il progetto è solo all’inizio e la delibera di Giunta è stata inviata solo ieri alla direzione generale, il nostro è solo un avamposto sul territorio non prendiamo decisioni”.

“L'assegnazione della mediateca – hanno aggiunto dall’Assemblea Popolare – all'ennesimo ente conferma la cieca e ottusa mal gestione della giunta Mastella nei confronti del bene comune. Ancora una volta si assiste alla negligenza di una Giunta che inquadra una mediateca nel Rione Libertà una struttura inutile nel suo scopo culturale sociale e aggregativo, ancora una volta la giunta Mastella fa orecchie da mercante nei confronti delle realtà associative che da anni operano nel rione libertà per scardinare la nociva narrazione del quartiere del degrado e della microcriminalità. Le recenti vandalizzazioni ai danni della struttura del Conservatorio accreditano le nostre tesi: gli spazi comuni vanno resi fruibili alla collettività perché, con l'instaurarsi del meccanismo della condivisione e partecipazione, li prenderebbe in cura come casa propria”.



Articolo di Attualità / Commenti