Morcone. Proseguono i lavori per la costruzione del Parco eolico della E.ON

23:51:34 573 stampa questo articolo
Parco eolico (foto di archivio)Parco eolico (foto di archivio)

La Società energetica E.ON ha dato avvio lunedì 20 novembre ai lavori per la costruzione del parco eolico situato nei comuni di Morcone e Pontelandolfo, insediamento fortemente contestato da un comitato locale.

La contestazione da parte del Comitato “tutela e salvaguardia della montagna di Morcone” e “La Nostra Terra Morcone” si fermano contro il limite delle autorizzazioni ottenute dalla E.ON. I lavori - precisa infatti la società - sono partiti "in assoluta ottemperanza alle prescrizioni e agli adempimenti previsti dall’autorizzazione unica, rilasciata dalla regione Campania nell’ottobre del 2014, che comprende sia aspetti operativi che ambientali". Il progetto è stato sottoposto a Valutazione di Impatto Ambientale nonché a Valutazione di Incidenza ed ha ovviamente ottenuto parere favorevole da parte del competente ufficio VIA nonché da parte della Soprintendenza per i beni archeologici e paesaggistici.

"I lavori proseguono come da programma e a breve saranno a pieno regime. Una volta in funzione, il parco eolico di Morcone produrrà ogni anno 162 GWh di energia pulita, potendo contare su un rendimento tra i più elevati per impianti di questo tipo.” ha dichiarato Paolo Raia, Responsabile operations di E.ON Climate & Renewables Italia. “E.ON – ha proseguito Raia – ha una radicata presenza decennale nel nostro Paese, in cui è impegnata nella fornitura di soluzioni energetiche efficienti e sostenibili a famiglie e imprese, e gestisce 10 parchi eolici in sei regioni, in piena concordia con i territori in cui sono situati”.

A favore dell'insediamento la società sottolinea che l’energia pulita prodotta dall’impianto consentirà un risparmio di immissioni in atmosfera calcolato in 550 tonnellate di CO2 in meno e 291 tonnellate di petrolio equivalente non bruciate. Inoltre, aggiungono i vertici della E.ON, la realizzazione del parco eolico di Morcone avrà importanti ricadute sul territorio sia durante la fase di costruzione, sia durante l’esercizio per i prossimi 25 anni, considerando anche che il canone di locazione sarà versato in gran parte al comune di Morcone e che ogni anno verrà corrisposta la quota da destinare alle misure di compensazione ambientale così come previsto dalle “linee guida per l’autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili”.

In Italia E.ON è impegnata nella diffusione della cultura del risparmio energetico e della riduzione degli sprechi mediante numerose iniziative che  saranno illustrare il prossimo 13 dicembre a Milano, in occasione della giornata contro lo spreco energetico, istituita dall’azienda un anno fa.

E.ON considera l’energia eolica – settore in cui il Gruppo ha investito in modo significativo avendo oggi una capacità installata complessiva pari a circa 5 GW – una risorsa fondamentale per rendere la produzione di energia più sostenibile, in linea con la Strategia Energetica Nazionale, il piano decennale recentemente approvato dal Governo che ha come obiettivo il miglioramento della competitività del Paese, raggiungendo in modo sicuro e sostenibile gli obiettivi ambientali e di de-carbonizzazione definiti a livello europeo.

Ma chi è E.ON? Un Gruppo energetico internazionale a capitale privato, attivo nell’ambito delle reti energetiche, delle soluzioni per i clienti e delle rinnovabili. Il Gruppo fornisce energia elettrica e gas a circa 32 milioni di clienti ed è uno dei principali operatori a livello globale nel segmento rinnovabili, con un parco di generazione dalla capacità complessiva pari a 5,3 GW. In Italia E.ON si posiziona tra gli operatori leader nel mercato dell’energia e del gas con oltre 750.000 clienti e una capacità complessiva da fonte eolica pari a 328 MW.



Articolo di Industria / Commenti