Napoli. Scoperto giro di false fatturazioni: sequestro per equivalente di 1,8 milioni di euro

9:48:21 1068 stampa questo articolo
Guardia di Finanza NapoliGuardia di Finanza Napoli

Sequestro preventivo,  nei confronti di 3 società con sede nei comuni di Frattaminore (Napoli) e Grumo Nevano (NA), i cui amministratori si sono resi responsabili dei reati di omessa dichiarazione dei redditi e di emissione ed annotazione di fatture false.

Operazioni commerciali inesistenti, alla base del decreto di sequestro preventivo emssso dal GIP presso il Tribunale di Napoli Nord - Sezione Criminalità Economica, eseguito ieri dai militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Afragola. False fatturazioni ed omesse dichiarazioni dei redditi sono emersi nell'ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord.

Il provvedimento è finalizzato a cautelare somme di denaro - sia contante che su conti correnti - beni mobili e immobili e partecipazioni finanziarie riconducibili alle aziende ed ai rispettivi gestori, per un importo complessivo fino a concorrenza di euro 1.822.473,00.  Tali misure restrittive reali si inseriscono nel quadro di una più ampia e articolata azione di contrasto all'evasione fiscale e alle violazioni in materia delle leggi tributarie, posta in essere dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Napoli Nord con l'ausilio della Guardia di Finanza.  

"Le indagini - ha precisato - il Procuratore della Repubblica Francesco Greco - "hanno fatto ricorso all'analisi dei flussi finanziari intercorsi sui conti correnti societari, nell'esecuzione di controlli incrociati presso i luoghi di esercizio di aziende operanti nel settore della fabbricazione di calzature nonché nella parallela ricostruzione delle scritture contabili reperite - hanno consentito di individuare un'ingente evasione fiscale perpetrata nel quadriennio 2011-2014". 



Articolo di Napoli / Commenti