Niente da fare per la Volare Benevento che nulla ha potuto contro la corazzata Nola

16:6:47 523 stampa questo articolo
Nola - Volare BeneventoNola - Volare Benevento

Le giallorosse di mister Antonio Poccetti, infatti, sono state sconfitte della capolista del girone A del campionato di Serie C di pallavolo femminile per 3-0.

Troppo forti le avversarie allenate da mister Luciano Della Volpe che può contare sull’apporto di atlete esperte con trascorsi anche in A e B come la palleggiatrice Elena Drozina e l’opposto Anna Pericolo. Il tecnico di casa ha cambiato la carte in tavola inserendo nella formazione iniziale l’opposto Caterina Vecchione e la centrale Giulia Ventre in luogo dell’altra centrale Lucia Paura e della schiacciatrice Giovanna Prisco, ma il risultato non ha mutato gli effetti di una formazione che non conosce ostacoli e che si candida alla promozione in B2.

Di contro, coach Poccetti ha dovuto fare i conti con diverse assenze con sole otto atlete a referto. Tra di esse, anche l’ultima arrivata la palleggiatrice, classe ’96, Maria Paola Pedicini, prelevata in settimana dal Volley Santa Maria di Costantinopoli e che ha giocato, per questo incontro, con il numero 29.
Così sono andate in campo Mado Ulaj e Martina Pisano schiacciatrici, Alessia Losco opposto, il capitano Alessia Giusti palleggiatrice, Letizia Russo e Teresa Negrone centrali con Giorgia Formato libero. A disposizione, appunto, Pedicini.

La storia dei tre set è stata più o meno simile con la Volare che ha retto l’urto fino a quando ha potuto per poi cedere all’avversario. Nel primo gioco, l’equilibrio si è spezzato sul 13-13, con le padrone di casa che si sono portate prima sul 20-14 e, poi, hanno chiuso sul 25-15. Leggermente più bilanciato il secondo che le locali hanno, comunque, vinto sul 25-17.

Senza storia, invece, il terzo. Dopo l’iniziale vantaggio delle sannite sul 6-4, capitan Drozina e compagne hanno messo la quarta e, con un terrificante parziale di 15-0, si sono portate sul 19-6 per poi controllare il finale del set, aggiudicandoselo con il punteggio di 25-11. Ora, per la Volare ci sarà il delicato scontro diretto casalingo di domenica prossima, ultima gara del girone d’andata prima della sosta, contro lo Stabia. Sarà necessario vincere per allungare ancora di più sulla zona retrocessione. 

Nel corso della partita, ha fatto il suo esordio la palleggiatrice Pedicini. “Sono giunta alla Volare grazie a mister Poccetti che mi ha cercato con insistenza " -  spiega la giocatrice dopo il suo arrivo in maglia giallorossa - "Da un punto di vista personale, so bene di essere in ritardo di condizione, poiché sono ferma dallo scorso maggio, e di dover recuperare la miglior forma possibile, cosa che farò in queste settimane di lavoro in palestra. Alla squadra, spero di fornire il mio contributo per aiutarla a risalire la classifica. Con Ulaj e Pisano mi sono trovata subito bene, ci intendiamo e per me risulta facile giocare con loro. Venendo alla partita, sicuramente potevamo fare meglio, quello che ci è mancato è stato lo spirito di squadra, mi è sembrato come se fossimo bloccate, un po’ demoralizzate anche se l’avversario era di caratura superiore. Potevo fare di più anche se questa, comunque, è stata la mia prima partita”.



Articolo di Pallavolo / Commenti