Presentati i 12 autori semifinalisti del Premio Strega 2018

19:53:9 1955 stampa questo articolo
Premio Strega 2018Premio Strega 2018

Al  teatro San Marco  di Benevento sono stati presentati i 12 semifinalisti del premio Strega 2018.

In una serata condotta da Gigi Marzullo, intervallata da intermezzi musicali a cura di alcuni musicisti del Conservatorio Nicola Sala di Benevento, si è tenuta la presentazione dei 12 autori-semifinalisti del Premio Strega 2018, giunto alla 72esima edizione.

Eccoli in ordine cronologico: Marco Balzano, Resto qui, Einaudi, Carlo Carabba, Come un giovane uomo, Marsilio, Carlo D’Amicis, Il gioco, Mondadori, Silvia Ferreri, La madre di Eva, NEO Edizioni, Helena Janeczek, La ragazza con la Leica, Guanda, Lia Levi, Questa sera è già domani, Edizioni E/O, Elvis Malaj, Dal tuo terrazzo si vede casa mia, Racconti Edizioni, Francesca Melandri, Sangue giusto, Rizzoli, Angela Nanetti, Il figlio prediletto, Neri Pozza, Sandra Petrignani, La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg, Neri Pozza, Andrea Pomella, Anni luce, ADD Editore, Yari Selvetella, Le stanze dell’addio, Bompiani.

A fare gli onori della serata è stato il sindaco Clemente Mastella “Questa amministrazione ha voluto  un cambio della location. La presentazione dei 12 candidati al Premio Strega si tenne per la prima volta all’aperto, nella suggestiva cornice dell’Arco Traiano. Fu un modo per aprire l’evento alla città. Il ritorno al Teatro San Marco - continua il primo cittadino sannita -  vuole suggellare la riapertura di uno spazio culturale che speriamo possa fare da traino in vista di una riqualificazione estetica ed urbana lungo l’asse viario che conduce al monumento”. “Speriamo che la finale il prossimo anno possa essere a Benevento. Questa città- prosegue Mastella – non può essere solo una tappa. Per storia merita un ruolo maggiore. Ne approfitto per annunciare l’avvio dell’itinerario per la candidatura dell’Appia a Patrimonio Unesco. Sarà dura ma ci proveremo”.

Nel corso della manifestazione è stato poi l’assessore alla Cultura, Oberdan Picucci, a prendere la parola “Per non far sì che questa manifestazione possa essere un semplice slogan c’è bisogno che ognuno faccia la sua parte. Per il prossimo anno l’obiettivo è quello di un format che possa rendere la tappa beneventana maggiormente suggestiva. Esprimo il mio compiacimento per la riapertura del San Marco, che dovrà essere un punto di riferimento per un rilancio sia dal punto di vista culturale che commerciale per tutta la zona dell’Arco Traiano”.

Anche l’Ing. Giuseppe D’Avino, presidente della Strega Aberti e membro del comitato direttivo del premio Strega, ha dichiarato “Questa tappa del Premio Strega mette in evidenza il legame tra l'azienda e la città. La partecipazione delle istituzioni rinsalda il rapporto di collaborazione tra l’impresa e il comune”.

C'è stato anche l'intervento del responsabile di Bper Banca, Eugenio Tangerini “Questo appuntamento, che da alcuni anni si rinnova con i giovani giurati, sta a testimoniare l’impegno della nostra banca nel sostenere la lettura, considerata una risorsa di alto valore sociale. Si tratta di un percorso  - conclude il dottor Tangerini  - che vuole dare agli studenti la possibilità di dialogare con gli autori finalisti del Premio Strega. E' un arricchimento culturale per i lettori di oggi, i quali saranno i cittadini consapevoli e responsabili del domani”.

Il vincitore verrà proclamato  il 5 luglio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, al quale sarà consegnato un premio del valore di 5.000 euro, offerto dall’azienda Strega Alberti Benevento.

Claudio Donato



Articolo di Letteratura / Commenti