Salerno. Individuati due rapinatori e denunciati due giovani per modifica di arma giocattolo

9:7:16 1146 stampa questo articolo
Salerno. Controlli della PoliziaSalerno. Controlli della Polizia

La Squadra Investigativa del Commissariato della Polizia di Stato di Battipaglia, agli ordini del vice Questore Aggiunto Antonio Maione, ha identificando i responsabili della rapina di una donna di origini cubane.

Un 26enne ed un 42enne, entrambi residenti nel comune di Agropoli, sono stati indagati in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica. L'indagine condotta dalla Polizia di Stato del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia è scaturita dalla rapina di una cittadina italiana di origini cubane, avvenuta il 12 ottobre 2016 sulla spiaggia della litoranea di Battipaglia. Alla donna fu sottratta la borsa contenente un cellulare, un tablet, due poste pay, del danaro e vari documenti personali e d'identità e durante la colluttazione rimase ferita all'avambraccio e ad una mano, tanto da dover ricorrere a cure mediche. I sanitari dell'Ospedale Santa Maria della Speranza le diagnosticarono varie contusioni, con prognosi di giorni sei.

Nella giornata di ieri, inoltre, gli stessi investigatori hanno proceduto al controllo, in via Belvedere di Battipaglia, di un'autovettura con a bordo due persone sospette le quali si aggiravano tra gli esercizi commerciali presenti. Sottoposti a controllo e perquisizione, un 24enne ed un 28enne, entrambi residenti nel comune di Palomonte, sono stati trovati in possesso di una pistola a gas priva del prescritto tappo rosso all'estremità della canna, di una calza in nylon, di un contenitore in cotone e di un martello manomesso. I due giovani sono stati pertanto denunciati e dovranno rispondere dei reati di detenzione e porto dì strumenti atti all'effrazione e dell'inottemperanza alla Legge sulla modifica delle armi giocattolo.



Articolo di Salerno / Commenti