Successo per il doppio appuntamento con i concerti dell'Accademia di Santa Sofia - FOTO

11:57:13 1303 stampa questo articolo
Accademia Santa SofiaAccademia Santa Sofia

Grande successo per i concerti dell'Accademia di Santa Sofia che hanno animato il weekend sannita.

Sabato 21 aprile la Basilica di San Bartolomeo Apostolo a Benevento, gremita, ha ospitato una nuova esibizione dell’Orchestra da camera Accademia di Santa Sofia, impegnata con “Gli albori del Virtuosismo”. Bello e ricercato il programma: Giovanni Bottesini, Elegia e Tarantella per contrabbasso e archi; Alessandro Rolla, Divertimento in fa maggiore per viola e archi; Luigi Boccherini, Concerto in re maggiore G479 per violoncello e archi; Francesco Geminiani, Concerto grosso in re minore op. 5 n°12 per 2 violini, viola, violoncello, archi e continuo da “La follia” di Corelli. Di straordinario livello l'esibizione di tutta la compagine e dei solisti: il contrabbassista Gianluigi Pennino, la viola Francesco Solombrino, il violoncellista Gianluca Giganti; i violinisti Marco l Serino, Rocco Roggia e la cembalista Debora Capitanio.

Domenica 22 analogo successo è stato registrato presso la Chiesa di Santa Sofia che ha ospitato un nuovo appuntamento per il cartellone di “Santa Sofia in Santa Sofia”. Il Prof. Marcello Rotili, Consulente scientifico della Rassegna, ha aperto l'evento con un'interessante conversazione storica incentrata su “I ponti di Benevento”. A seguire il concerto “L’alba separa dalla luce l’ombra”, dedicato al sodalizio artistico intercorso tra il compositore Francesco Paolo Tosti e il poeta Gabriele D’Annunzio. Applauditissimi i protagonisti della serata: il mezzosoprano Marcella Parziale, l’attore Pier Paolo Palma e il pianista Carlo Speltri. Di grande sensibilità l'esecuzione vocale e pianistica e molto raffinato il programma che, dopo un omaggio a Claude Debussy, ha previsto il noto ciclo “Quattro Canzoni di Amaranta” e il suggestivo poemetto sinfonico “La sera”, eseguito assai raramente e considerato il testamento artistico del compositore abruzzese.



Articolo di Musica / Commenti