SuperTicket, Lonardo: "Oggi in CdM intervento iniquo, si abolisca del tutto"

10:5:22 464 stampa questo articolo
Ticket sanitarioTicket sanitario

Sandra Lonardo interviene sulla questione dei superticket sanitari.

"Con la riunione del Consiglio dei Ministri di oggi, uno degli ultimi del Governo in carica, si consuma l’ennesimo atto di impoverimento del Sud, ed in particolare per la Campania". Comincia così la nota stampa firmata dalla senatrice di Forza Italia Sandra Lonardo in merito alla questione dei superticket in ambito sanitario.

"Il tema è cruciale per la qualità della vita dei cittadini, visto che al centro dei provvedimenti finisce ancora una volta la sanità ed i suoi costi. In particolare, il CdM distribuirà il fondo da 60 milioni pensato per abbattere i cosiddetti superticket: una misura, però, che ancora una volta, è destinata a favorire le realtà più ricche a discapito di quelle che maggiormente avrebbero avuto bisogno di questo tipo di misure.

L’allarme lanciato da associazioni come Cittadinanzattiva - continua la senatrice -  parla di uno squilibrio secondo cui ben il 70% del fondo sarà destinato ai cittadini di Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Toscana. Mentre per Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, che pure avrebbero bisogno di alleggerire i costi delle prestazioni sanitarie, resterebbe il 12,5% del totale, con punte dal 23% per la Lombardia e dell'1,5% per la Calabria. Addirittura lo 0,3% per il Molise.

È chiaro dal riparto delle risorse - sottolinea Lonardo - che lo stesso spirito dell’intervento, teso a sollevare dal balzello almeno parzialmente i cittadini più bisognosi, è stato tradito. Come sottolineato da più parti si arriva a mettere in pratica un federalismo iniquo, che riserva attenzioni ai ricchi su un tema che vede in difficoltà tantissimi residenti delle aree più disagiate del Paese. Mi sento, dunque, di fare mia la richiesta di un’abrogazione complessiva del superticket, a partire dal prossimo Def, in modo da evitare asimmetrie di intervento o addirittura ingiustizie".

I superticket prevedono il pagamento di 10 euro di ticket su ogni ricetta per le prestazioni di diagnostica e specialistica. Ogni regione può decidere se e come applicarlo. In Campania il superticket viene applicato in maniera progressiva all'aumentare del valore della ricetta



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti