Trasporto disabili, Forza Italia prima chiarisce poi attacca la Maio

15:57:5 811 stampa questo articolo
DisabiliDisabili

Gruppo consiliare Forza Italia: “ciò che a noi sta a cuore è che i ragazzi ricevano le prestazioni sanitarie e sociali adeguate”.

“Per porre definitivamente fine alle polemiche strumentali apparse negli ultimi giorni sui media locali, in merito alla posizione del Gruppo Forza Italia al Comune di Benevento rispetto al servizio comunale Trasporto Disabili al Centro Medico Erre di S.Agata dei Goti, riteniamo indispensabile rendere noto in maniera chiara ed esaustiva il nostro unanime pensiero in merito, in primis per rispetto delle famiglie dei ragazzi che usufruiscono del servizio”.

Queste le parole dei consiglieri comunali di Forza Italia a Palazzo Mosti Antonio Capuano, Vincenzo Sguera, Giovanni Russo, Anna Orlando, Luigi Scarinzi.

“Abbiamo appreso ai primi di gennaio – hanno aggiunto – (il servizio era scaduto il 2/1/18) che lo stato di dichiarato dissesto finanziario in cui versa il Comune di Benevento non avrebbe consentito il prosieguo del servizio a causa dei costi troppo elevati ed abbiamo appreso della volontà delle famiglie dei ragazzi trasportati di mandare i propri cari presso un Centro nel territorio di Benevento, al fine di evitare di sottoporli quotidianamente allo stress del viaggio fino a S.Agata dei Goti. Premesso questo, ci siamo preoccupati che non si interrompesse il servizio, ben conoscendo le conseguenze di tale sciagurata ipotesi, chiedendo un atto di indirizzo politico che permettesse una piccola proroga del servizio strettamente necessaria per lo svolgimento delle procedure (sanitarie e amministrative) indispensabili per il trasferimento dei ragazzi in un Centro Diurno Integrato cittadino, in modo che il costo del trasporto potesse completamente andare a carico del Centro stesso, così come prevede la normativa vigente. Risulta oltremodo chiaro che questa strada sgraverebbe completamente e non parzialmente il Comune da qualsiasi spesa per il trasporto! Abbiamo infine appreso di un affidamento ex novo al Centro Medico Erre del servizio trasporto per due mesi con una compartecipazione economica da parte del Comune stesso, anche se in misura minore a quella precedente”.

“Pertanto – hanno continuano – ribadiamo con chiarezza che forse sarebbe stato meglio attivarsi per tempo ad iniziare l’iter per il trasferimento dei ragazzi al Centro Diurno Integrato e non nell’immediatezza della scadenza del servizio, atteso che la condizione economica dell’Ente era nota da tempo e che quindi già si sarebbe dovuto sapere dell’impossibilità di garantire il servizio. In questo modo avremmo evitato sia l’agitazione delle famiglie sia l’esborso di somme, ancorchè minime, a carico del Comune stesso. E certamente sarebbe stato più opportuno vigilare con maggiore attenzione sul possesso dei requisiti e delle autorizzazioni previste dalla normativa vigente con riferimento al mezzo usato per il trasporto dei ragazzi , ma tant’è”.

E poi concludono: “In conclusione, ciò che a noi sta a cuore è che i ragazzi ricevano le prestazioni sanitarie e sociali adeguate in un CDI nel territorio di Benevento, che viaggino in maniera dignitosa e sicura, che le famiglie non vengano periodicamente sottoposte allo stress “dell’interruzione del servizio” e che, infine, il Comune non spenda un solo euro per un servizio che compete ad altri. E ci auguriamo che gli uffici competenti lavorino alacremente in questa direzione. Per quanto attiene al rapporto con l’ Assessore ai Servizi Sociali in quota Forza Italia, precisiamo che le sue diversità di vedute con l’intero gruppo non nascono certo oggi e sicuramente non per il caso sopra descritto, come qualcuno voleva strumentalmente far apparire, ma sono datate nel tempo e riguardano l’intera gestione politica dell’assessorato. Ma questa è una questione tutta interna al partito. 



Articolo di Comune di Benevento / Commenti