Unione civile a Pietrelcina, attacco di Forza Nuova a Masone: "Offeso San Pio"

13:49:55 2218 stampa questo articolo
Domenico Masone, sindaco PietrelcinaDomenico Masone, sindaco Pietrelcina

Durissimo attacco di Forza Nuova dopo l'unione civile tra due persone a Pietrelcina.

Solo alcuni giorni fa, proprio a Pietrelcina, si è svolta la prima unione civile nel Sannio e coronato il sogno d’amore di Enzo e Carlos. I due giovani, uno romano l’altro di origini venezuelane, avevano scelto il paese natio di San Pio per la stretta devozione nei confronti del Santo con le stimmate.

Il matrimonio tra i due ragazzi si è svolto in maniera tranquilla, nello spirito di “accoglienza” che contraddistingue il borgo sannita. A muovere accuse invece è Roberto Fiore leader di Forza Nuova che sull’evento ha speso parole al vetriolo.

“Il sindaco di Pietrelcina – scrive Fiore – celebra l'unione gay di un romano e un venezuelano. Perché offendono cosi Padre Pio il santo di milioni di Italiani ? Perché vengono nella città del grande santo del sud? Non hanno capito che gli Italiani eterosessuali cattolici che sono la stragrande maggioranza si stanno rivoltando di fronte all'arroganza di lobby e media che vogliono umiliare tradizioni e santi Italiani?".

Poi il leader del gruppo di estrema destra conclude con quello che sembra essere quasi un avviso. Parole dai toni forti ed inquietanti che cozzano con lo spirito stesso di “città accogliente” ed inclusiva. "Il sindaco – ha poi concluso Fiore – sarà presto visitato dai militanti Forzanovisti che a lui rappresentano la rabbia e il disgusto degli Italiani".



Articolo di Attualità / Commenti