Vasta operazione dei Carabinieri. Eseguiti 21 arresti per narcotraffico internazionale

7:55:35 11567 stampa questo articolo
Operazione dei Carabinieri (foto di archivio)Operazione dei Carabinieri (foto di archivio)

È scattata questa mattina, alle prime luci dell'alba, una vasta Operazione dei Carabinieri Montesarchio che hanno eseguito 21 ordinanze di custodia cautelare in carcere per narcotraffico.

I Reati contestati agli arrestati sono di associazione finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, detenzione illecita di armi, riciclaggio e altro. Estesa la rete dei comuni, non solo sanniti, nei quali operavano i trafficanti: Montesarchio, Bonea, Vitulano, Solopaca, Telese Terme, Limatola, Benevento, Marano di Napoli, Giuliano in Campania (Napoli), Pagani (Salerno), Monterotondo (Roma), arrivando ad avere persino ramificazioni internazionali con Ceuta (Spagna) e Madrid.

La Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ha emesso ventuno ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di altrettante persone residenti nella provincia di Benevento, Napoli, Roma e Spagna. Le relative operazioni sono in corso di esecuzione da parte del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Montesarchio, supportati dal Nucleo elicotteri e cinofili di Napoli.

I soggetti, raggiunti dal provvedimento, sono risultati essere a capo di una organizzazione criminale dedita al traffico intrenazionale di stupefacenti detenzione di armi, riciclaggio ed altro. Le investigazioni condotte dai Carabinieri di Montesarchio e dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli hanno dimostrato, tra laltro, che lorganizzazione aveva a disposizione ingenti disponibilità finanziarie per l'acquisto di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marjiuana.

Nel corso delle indagini è stata sequestrata un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti, circa una tonnellata di droghe di varia natura. Altro elemento importante che è emerso nel corso delle investigazioni è la capacità di alcuni degli arrestati di avere contatti con personaggi di alto livello criminale sia in Italia, sia in Spagna che in Marocco, luogo di provenienza di quasi tutta la sostanza oggetto di sequestro. 

Notizia correlata

La droga dal Marocco all'Italia passando per la Spagna e nascosta nei camion di carne



Articolo di Cronaca / Commenti