"Riscatto dei contributi per avere pensione" ma è una truffa. 56enne in manette

13:39:17 1789 stampa questo articolo
Truffa Truffa

L'ignanra donna, dal mese di agosto 2018, aveva versato al truffatore che mostrava false missive dell’INPS, la somma totale di € 16.200,00.

Questa mattina, a Foglianise, i Carabinieri della Compagnia di Montesarchio ed in particolare della Stazione CC di Cautano unitamente a personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Benevento, hanno tratto in arresto un pregiudicato 56enne di Cautano (BN) per il reato di truffa aggravata.

In particolare, i militari lo hanno sorpreso, in flagranza di reato, mentre a Foglianise intascava 800euro da una donna di Campoli del Monte Taburno come ulteriore corrispettivo per ottenere il riscatto contributi al fine di accedere alla pensione dell’INPS “opzione donna”.

I militari, a seguito di immediata attività investigativa, hanno accertato che la vittima, dal mese di agosto 2018, aveva versato al truffatore, che mostrava false missive dell’INPS, la somma totale di € 16.200,00 mediante bonifici postali e contanti. Degli avvenuti pagamenti gli veniva poi rilasciata copia di F24, poi rivelatisi contraffatti.

Pertanto il 56enne è stato dichiarato in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ristretto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare. La somma in contanti di euro 800,00 è stata restituita alla legittima proprietaria. Le indagini proseguiranno al fine di accertare eventuali complicità e per recuperare l’intera somma sottratta alla ignara vittima della truffa.



Articolo di Cronaca / Commenti