"Volevo essere Imbriani", il 15 febbraio a Benevento l'anteprima del docufilm

Al cinema Gaveli anteprima del docufilm “Volevo essere Imbriani” prodotto dalla Hitch Produzioni, da un'idea di Alberto Scarino, scritto e diretto da Umberto Rinaldi.

Giovedì 15 febbraio alle ore 20:00 si terrà la proiezione del docufilm “Volevo essere Imbriani” sulla storia vera del calciatore scomparso nel 2013. L'incasso sarà interamente devoluto in beneficenza.

“Una storia di calcio vero, di valori e di vita, che dai campetti di provincia arriva fino alla serie A e continua ancora oggi alimentando sogni e sentimenti positivi nelle giovani generazioni. Il ricordo del giocatore e dell’allenatore si interseca con la storia di un bimbo che voleva giocare a calcio e che imparerà, grazie ad un curioso personaggio, i valori dello sport ”.

Attraverso interviste a persone che lo hanno conosciuto, sia nel mondo del calcio che nella vita quotidiano, si vuole ricostruire la vita del calciatore e tecnico beneventano, non soltanto per omaggiarne la memoria e renderne più vivo il ricordo ma anche per incentivare e promuovere le tematiche benefiche legate alla sua figura. La storia del corto-documentario, che ha per protagonisti i più piccini che si avvicinano al mondo del calcio, attraverso la figura positiva di Carmelo Imbriani, vuole diffondere e sostenere gli ideali di un calcio sano e di un approccio allo sport che possa essere anche palestra di vita e maestro di comportamento.

GUARDA IL TRAILER


23:34:36 3994 stampa questo articolo


  • Meteo. Le previsioni meteorologiche di oggi 25 aprile
  • Via Crucis per pace in Ucraina. Polemiche per la scelta di Papa Francesco
  • Agricoltura. Perché la guerra in Ucraina ha gravi conseguenze sulla produzione agricola mondiale
  • Venezia. Ad "Homo Faber" in mostra i mestieri e le creazioni dell'artigianato
  • Verona. Si conclude "Vinitaly", tornata in presenza: numeri da record per il vino italiano
  • Giornata internazionale dei Baci
  • Dove si butta? Dallo scontrino al cartone della pizza: 5 errori da evitare
  • Napoli. Cosa resta del Parco dello sport di Bagnoli costato 37 milioni: rovi, ruderi e rifiuti
  • Sorpresa amara, le uova di cioccolato Kinder ritirate in Europa. Salvo il mercato italiano
  • Guerra in Ucraina. Da Kiev a Roma: la storia di Alisa, talento della danza classica
  • Internet. Cos'è un attacco informatico?
  • Come spiegare la guerra ai bambini
  • Ucraina. Nuova condanna del Papa della guerra 'bestiale e sacrilega'
  • La primavera è la stagione più felice: è scientificamente provato
  • Guerra in Ucraina. Bambini ucraini accolti a scuola nel napoletano
  • Roma. Pene ridotte agli assassini del carabiniere Cerciello Rega
  • Roma. Evasione fiscale e riciclaggio: confiscati 120 immobili a un imprenditore della logistica
  • Guerra in Ucraina. Gran parte dei leader dell'Unione europea hanno incontrato Zelensky
  • Bologna. Poliziotto salva un uomo che rischia di essere travolto dal treno nella Stazione centrale
  • Crisi energetica. Draghi: "Stanziati 16 miliardi e ridotto l'Iva al 5% sul consumo del gas"
  • Jury Chechi contro Kuliak: "La Z sul petto gesto incommentabile. Aiuterò le persone a lasciare l'Ucraina"
  • 8 marzo Giornata Internazionale della donna
  • Bellezza. I miti sulla doppia detersione a cui smettere di credere
  • 8 marzo. Intervista a Maria Rosaria Renzi, figlia dell'inventore della torta Mimosa