Visite propedeutiche ai progetti di riqualificazione dei lavoratori ex consorzi: la GGIL le vuole a Benevento

15:32:17 2713 stampa questo articolo
Lavoratori ex Consorzi in assemblea (foto di archivio)Lavoratori ex Consorzi in assemblea (foto di archivio)

Le Segreterie Generali CGIL BN e FP CGIL in merito alla questione delle viste mediche propedeutiche all’avvio del progetto di ricollocazione dei lavoratori dei consorzi di bacino, auspica che il numero di coloro il numero di visite mediche da effettuare in città non siano soltanto 48, ma almeno un centinaio.

Il progetto di ricollocazione dei lavoratori di bacino, ai sensi della legge regionale 14/2016, richiede visite mediche propedeutiche. Per non renderle disagiate ai lavoratori il sindacato ritiene che queste, per quanto riguarda coloro che risiedono nella provincia di Benevento, ed escludendo coloro i quali, pur afferendo ai consorzi del Beneventano, risiedono nella provincia di Napoli, possano essere espletate nel capoluogo sannita.

"Siamo, da anni vicini, a questi uomini e donne, in costante ascolto delle loro esigenze - dichiara in una nota la CGIL - e lavoriamo quotidianamente al soddisfacimento delle loro richieste e delle loro tutele. La richiesta più ricorrente e impellente, di molti è ovviamente, il ritorno al lavoro nel più breve tempo possibile; ci esortano a rimuovere ogni tipo di ostacolo alle complesse procedure di avvio dall’azione regionale. La nostra attività è volta, per quanto in nostro potere, a facilitare, snellire e velocizzare il ritorno al lavoro, provando a soddisfare tale legittima richiesta.  In questa stessa direzione abbiamo inteso la nota che il Commissario Dott. Ventriglia, ha inviato via pec, a tutti i sindacati presenti al tavolo Regionale (che immediatamente abbiamo girato ai lavoratori), in cui ci esorta alla massima responsabilità ed equilibrio, in modo da potere svolgere prioritariamente le molteplici questioni tecnico-burocratiche che necessitano per l’avvio al lavoro".

"Tuttavia - considera la CGIL - come sempre, non restiamo indifferenti alle sollecitazioni che giungono da alcuni lavoratori. E’ scontato che la FP CGIL, accompagnerà, come sempre, i colleghi, nel percorso che sarà tracciato dal Commissario regionale, come pochi altri attori di questa vertenza lunga e dolorosa, siamo stati e saremo sempre presenti al tavolo regionale e sul territorio; assumendoci oneri e responsabilità, cercando di agevolarne e facilitarne le condizioni del più sollecito ritorno al lavoro, di tutti i colleghi e non certo solo di coloro che ci accordano fiducia da anni, com’è nello stile della CGIL". 


Benevento lì 29/04/2018



Articolo di Sindacati / Commenti