17,2 milioni di euro per la sicurezza sismica in Campania: fondi ai Comuni per interventi strutturali

9:39:9 1914 stampa questo articolo
Terremoto Italia Centrale - Foto: Vigili del FuocoTerremoto Italia Centrale - Foto: Vigili del Fuoco

Prevenzione del rischio sismico: la Regione Campania stanzia 17,2 milioni di euro per interventi strutturali di tipo locale, miglioramento sismico, demolizione e ricostruzione di edifici e infrastrutture di interesse strategico.

Investimenti per la sicurezza di cittadini e infrastrutture: le risorse, provenienti dal fondo per la prevenzione del rischio sismico, saranno destinate ai Comuni che presenteranno domanda per l'assegnazione dei fondi aderendo alla manifestazione d'interesse predisposta dalla Regione Campania e pubblicata sul Burc numero 31 del 15 aprile scorso.

Obiettivo rafforzare la resilienza del territorio. Gli interventi, in linea con il decreto "L'Aquila", mirano a migliorare la sicurezza di edifici pubblici strategici e opere infrastrutturali come ponti e viadotti, elementi cruciali per la protezione civile in caso di eventi sismici.

Contributi fino a 2 milioni di euro. L'importo massimo del contributo concedibile ai Comuni, per singola opera ammessa a contributo, è pari a 2 milioni di euro.

Un'occasione per la messa in sicurezza del territorio. Ll'iniziativa rappresenta un'importante opportunità per i Comuni campani di mettere in sicurezza il proprio territorio, migliorando la qualità della vita dei cittadini e la resilienza delle infrastrutture di fronte al rischio sismico.

Come presentare domanda. Per maggiori informazioni e per presentare domanda per l'assegnazione dei fondi, consultare il Burc numero 31 del 15 aprile 2024 o il sito web della Regione Campania.

Notizia correlata - dall'Archivio 

Terremoto ad Ischia

Terremoto - Ischia



Articolo di Napoli / Commenti