Abbigliamento sportivo: i giubbini anche d'estante. Consigli per sceglierli

12:5:17 939 stampa questo articolo
Sport e montagnaSport e montagna

Un giubbino è un capo di abbigliamento fondamentale per chi fa sport. 

Proteggersi dal vento e dalla pioggia serve a chi fa sport tutto l'anno, non solo quando fa freddo. Altra caratteristica che deve avere una giacca adatta agli sportivi è che traspiri. I modelli più leggeri sono perfetti per quando si decide di fare un’escursione in montagna in piena estate, ad esempio, mentre il giubbino Northface con interno in pile è invece ideale in inverno o quando il clima è particolarmente rigido. Ogni sportivo ha nel proprio guardaroba almeno due giubbini Northface, anche se spesso il numero aumenta, per avere l’abbigliamento giusto in ogni occasione.

Scegliere un giubbino per l’estate

Il giubbino è il capo spalla che si indossa sopra a un leggero maglione o come protezione contro il vento o l’acqua. Questa seconda versione è quella che meglio definisce il giubbino Northface per l’estate: comodo e protettivo, non eccessivamente caldo in modo da poter essere utilizzato anche con temperature esterno abbastanza elevate. Anche in piena estate capita comunque di terminare un’escursione nel bel mezzo di un temporale e in montagna le temperature possono abbassarsi molto rapidamente. In piena estate però si preferisce portare con sé un pile leggero, da indossare sotto al giubbino nel caso in cui il clima si faccia particolarmente freddo. I giubbini estivi sono quindi in genere privi di imbottitura, oppure ne hanno una che si può togliere, cosa che rende questo capo di abbigliamento più versatile, utilizzabile quindi all’inizio della primavera o in pieno autunno.

Anti vento e anti acqua

Questi sono due elementi essenziali per qualsiasi capo spalla da utilizzare per lo sport, in qualsiasi stagione dell’anno. Chi ama stare all’aria aperta infatti è spesso soggetto alle intemperie e teme la presenza del vento e della pioggia più di ogni altra cosa, come diceva un vecchio motto: non esiste buono o cattivo tempo, ma solo buono o cattivo equipaggiamento. Per questo motivo quando si deve acquistare un giubbino, che serve a proteggerci in ogni condizione possibile, è sempre bene verificare che sia di ottima fattura, prodotto per poter durare nel tempo e per non abbandonarci proprio quando il suo uso è essenziale. Oggi sono disponibili in commercio capi di abbigliamento prodotti con materiali che un tempo non si potevano neppure immaginare; si tratta di materiali cosiddetti tecnici, che permettono di muoversi all’aria aperta, anche in condizioni estreme. Una giacca esterna deve infatti non solo proteggerci dall’acqua e dal vento, ma anche consentire al sudore e al calore corporeo di uscire verso l’esterno, mantenendo così il corpo ad una temperatura ottimale.

Il giubbino per l’inverno

Se già in piena estate in montagna il clima può essere fresco, in inverno con le temperature non si scherza. I brand più noti di materiale da escursionismo propongono capi spalla che proteggono non solo il busto, ma anche le mani e il viso dal freddo estremo. Avere a disposizione questo tipo di abiti consente di affrontare anche le situazioni climatiche estreme, così come di sciare lungo una pista non riscaldata dai raggi solari, o di godersi al meglio un tramonto su una vallata mentre la pioggia o la neve scendono ininterrotte. I giubbini invernali sono spesso ben imbottiti, con chiusure sui polsi per evitare che l’aria penetri a raggiungere le braccia. 



Articolo di Sport e tempo libero / Commenti