Andrea Verlingieri: un’estate tutta musicale e due lavori discografici in arrivo

14:45:58 4373 stampa questo articolo

E’ un’estate artisticamente intensa quella del giovane sassofonista sannita Andrea Verlingieri (classe 1985). Una lunga serie di concerti, oltre 15 nel solo mese di luglio, hanno portato negli ultimi due mesi il musicista in giro per l'Italia sui palchi delle più grandi rassegne Jazz insieme in varie formazioni, dal duo alla Saint Louis Big Band di Roma, orchestra diretta dal pianista e compositore Antonio Solimene.
Dapprima il Ciampino Jazz Festival, a cui il nostro Verlingieri ha partecipato con il quintetto guidato dal chitarrista romano Enrico Olivanti, accanto ad un ospite di fama internazionale, il trombonista Marcello Rosa. Poi la rassegna Jazz “Non solo Mameli” con il Dora Sisti Quintet, il Tolfa Jazz ed il Multiculturita Jazz Festival a Capurso (Bari) con la Big Band, fino al prestigioso palco di Umbria Jazz il 14 luglio, sul quale ha avuto anche spazi come solista.
“Indescrivibile è stata la sensazione di salire su quel palco in piazza IV novembre, davanti a migliaia di persone”, ci racconta il musicista campano a proposito di quest’ultima esperienza umbra. “La cosa più bella di eventi così importanti è riuscire a condividerli con le persone giuste, ed io con gli straordinari musicisti della S. Louis Big Band sono stato davvero fortunato. Sono artisti di grande talento e di grande cuore!”.
Tra un palco e un altro, inoltre, la Big Band del S. Louis di Roma ha recentemente avviato una collaborazione con il sassofonista argentino di fama internazionale Javier Girotto con il quale – Andrea ci confida - si parla di possibilità di lavori discografici in futuro. “Suonare con Girotto è stata per me un’esperienza unica!”, racconta il musicista campano. “Mi ha insegnato tanto, è un vero esempio dal punto di vista professionale e soprattutto umano. Ha un umiltà che ti lascia senza parole e quando suona riesce davvero a farti comprendere la differenza tra ‘fare tante belle note’ e raccontare una storia con esse”.
Nel corso dei prossimi mesi è prevista per Andrea la realizzazione di un prodotto discografico con il Dora Sisti Quintet, con testi e musiche originali composte dalla cantante abruzzese. Inoltre a settembre il sassofonista sannita riprenderà le prove con l’Enrico Olivanti Quintet per la produzione di un nuovo disco, risultato di oltre un anno di prove. “Si tratta di un progetto davvero molto originale”, ci racconta. “Una suite composta da Enrico Olivanti, distinta in sette momenti consecutivi. Il risultato è un unico brano della durata di circa un’ora caratterizzato da intrecci ritmici ed armonici che spaziano tra vari generi musicali. Un lavoro molto ambizioso, data anche la difficoltà dell'esecuzione e delle composizioni, che credo meriterà sicuramente di essere ascoltato.”

Links: www.myspace.com/andreaverl
www.jazzitalia.net/Artisti/andreaverlingieri.asp

Carlotta Nobile



Articolo di / Commenti