Antibracconaggio: sequestrati richiami elettronici in Valle Telesina

15:39:24 1982 stampa questo articolo
dispositivo elettroacustico dispositivo elettroacustico

L'operazione è stata condotta dalle Guardie Ambientali della Federazione Pro Vita. 

Nella notte tra il 10 e l’11 ottobre sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro dalle Guardie Ambientali della Federazione Nazionale Pro Vita di Benevento numerosi richiami acustici per avifauna, posizionato tra rocce e vegetazione sui monti della Valle Telesina . Veri e propri apparati per il bracconaggio costituito da un impianto elettronico, un fonofilo, altoparlante, cavi elettrici, batteria. “Tali impianti – hanno spiegato – sono generalmente composti da casseforti in ferro, saldate e cementate tra le rocce calcaree, che contengono sofisticati congegni e timer per riprodurre i versi degli uccelli (in particolare delle quaglie). Ancora una volta l'operazione è stata svolta in piena notte dal nucleo delle Guardie Ambientali , impegnate 24 su 24, sette giorni su sette , nella lotta al bracanaggio e nella difesa dell’ambiente”.

Il presidente della Federazione Pro Vita ha voluto esprime soddisfazione “per il lavoro svolto e l’impegno profuso a titolo volontario dalle Guardie Ambientali”, poi assicura” il monitoraggio del territorio sarà costante, l’obbiettivo è quello di salvaguardare le specie animali e l’ambiente nel rispetto delle leggi e dei regolamenti che le riguardano”. 



Articolo di Animali / Commenti