Approvata all'unanimita' la Relazione Previsione e Programmatica 2016 della Camera di Commercio

18:18:52 2947 stampa questo articolo
Camera di Commercio Camera di Commercio

Il Consiglio della Camera di Commercio di Benevento, ha approvato, all’unanimità, la Relazione Previsionale e Programmatica dell’anno 2016.

“L’unanimità registrata anche oggi, sulle linee programmatiche del 2016, non è una mera formalità, ma è il segnale forte della determinazione degli organi politici di questo Ente ad andare avanti nell’azione di valorizzazione delle imprese sannite e del nostro territorio. Ancora di più in questo momento drammatico per il Sannio, piegato dalle alluvioni dei giorni scorsi, è necessario continuare a giocare un ruolo di centralità nel sostegno al sistema produttivo ed economico della provincia di Benevento”.

Queste le parole di Antonio Campese, presidente della Camera di Commercio di Benevento che stamani ha approvato all’unanimità, la Relazione Previsionale e Programmatica per il 2016.

“Confermeremo gli impegni finanziari per la promozione delle eccellenze del nostro territorio in Italia e all’estero – ha proseguito Campese - il Sannio sarà protagonista anche al Giubileo, evento di rilevanza mondiale, così come resta confermata l’azione di promozione della Falanghina a New York.

Inoltre – ha aggiunto – la Camera di Commercio sosterrà, in compartecipazione finanziaria con il Comune di Benevento, anche quest’anno il Giro d’Italia, che in primavera farà di nuovo tappa nel Sannio, con l’arrivo previsto proprio nella città capoluogo. L’impegno nel sostegno al credito delle aziende sarà mantenuto con il Fondo di Garanzia per il microcredito che abbiamo deciso di destinare alle imprese colpite dall’alluvione del 14 e 15 ottobre.Un bando da 500 mila euro che restituirà un po’ di ossigeno alle aziende che hanno subito danni e che contiamo di mettere a disposizione in tempi rapidissimi, perché in questo caso occorre avere fretta per permettere alle aziende di riprendere la propria attività e produzione.

Il 2016 - ha sottolineato Campese – sarà anche l’anno in cui l‘Ente camerale adotterà definitive decisione in merito all’immobile di proprietà in piazza Torre con ingresso anche da Piazza Guerrazzi. Abbiamo ricevuto le risultanze degli approfondimenti richiesti dalla Giunta camerale, sulla qualificazione e quantificazione dei necessari lavori da farsi, tenuto conto dei vincoli architettonici presenti sul fabbricato. In quest’immobile, l’intenzione resta quella di realizzare la prima ‘Tipiteca’ generale del Sannio, a sostegno di un percorso turistico territoriale fondato sulle specificità enogastronomiche e artigianali di eccellenza del territorio sannita. La Camera di Commercio di Benevento resta dunque un ente di riferimento forte sul territorio, come del resto le è stato riconosciuto da Prefettura e Regione Campania durante la fase di emergenza legata ai fatti alluvionali dei giorni scorsi.

“Anche sulla possibile fusione con la Camera di Commercio di Avellino – ha concluso il presidente della Camera di Commercio – siamo sereni perché consapevoli della forte rappresentatività delle Organizzazioni di categoria e sindacali sannite, e della loro capacità di stare dentro le dinamiche territoriali, evitando speculazioni e tentativi di svilimento di ruoli e funzioni. Al tavolo ci staremo rivendicando la pari dignità. Siamo pronti a un confronto sereno, confidando anche nella lunga e comprovata esperienza del presidente Capone, riconfermato, solo pochi gironi fa, alla guida della Camera di Commercio di Avellino e a cui vanno i nostri migliori auguri di un buon lavoro”.



Articolo di Commercio / Commenti