Benevento. La Polizia arresta estorsore, minacciava il suo ex datore di lavoro per quasi due anni

21:3:24 3789 stampa questo articolo
ArrestoArresto

Arrestato per estorsione un pregiudicato beneventano che da due anni a questa parte taglieggiava un commerciante. Schiaccianti le prove raccolte dagli inquirenti.

Nel tardo pomeriggio di oggi è stata data esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. su richiesta della Procura di Benevento, nei confronti di un quarantatreenne beneventano con precedenti penali, ritenuto responsabile di estorsione aggravata nei confronti di un giovane imprenditore titolare di un negozio di materiale per ufficio, per il quale aveva in precedenza anche saltuariamente lavorato.

L'uomo, a partire dall'inverno del 2016 e fino al mese di aprile scorso, aveva estorto alla vittima circa 2000 euro, minacciandola ripetutamente per farsi consegnare, a più riprese, singole somme di denaro, puntandogli in una circostanza anche una pistola alla testa.

In seguito l'indagato aveva minacciato ripetutamente l'imprenditore per estorcergli ulteriori somme e per costringerlo ad assumerlo presso la sua attività.

A carico del soggetto sono stati raccolti importanti elementi indiziari circa le sue responsabilità in ordine al collocamento di alcuni proiettili nei pressi sulla saracinesca dell'attività commerciale gestita dalla vittima, al posizionamento di una bottiglia incendiaria accanto alla sua vettura e riguardo l'esplosione di una bomba carta avvenuta nelle adiacenze della sua abitazione.

Gli agenti della Squadra Mobile che hanno condotto le indagini - coordinate dal Procuratore Aldo Policastro, dal Procuratore aggiunto Giovanni Conzo e dalla dal PM Assunta Tillo - lo hanno rintracciato nel pomeriggio presso la sua abitazione, dando esecuzione al provvedimento. 



Articolo di Cronaca / Commenti