Aspettando i partner Erasmus. Il Liceo Rummo pronto per un nuovo progetto europeo

16:23:57 5322 stampa questo articolo
Liceo Scientifico Liceo Scientifico "G. Rummo" di Benevento

Il count down è cominciato. Solo dieci giorni al taglio del nastro e i nostri partner europei per il progetto Erasmus Plus -“Together against cyberbullying”- saranno accolti presso il liceo scientifico “G.Rummo”.

Grande è il fermento: lo si avverte dall’impegno intensificato degli studenti attivamente coinvolti, ma anche di riflesso tra gli studenti e i docenti della scuola tutta, che a più riprese si informano sulle date di arrivo e sul programma delle attività. Il tema che ha ottenuto il favore dell’Agenzia Indire è il cyberbullismo e vedrà coinvolti l’Università del Sannio, Unicef, Acli ed associazioni culturali, ma anche visite guidate alla scoperta del nostro territorio e di quello campano, le cui potenzialità sono spesso ignote agli stessi giovani abitanti e che occasioni come queste possono contribuire a rivelare.

Tra le righe dell’eccitazione per l’accoglienza emerge l’orgoglio sopito o ancora imberbe dell’appartenenza territoriale: c’è chi va alla ricerca di informazioni sui dettagli meno noti delle nostre bellezze architettoniche da poter citare in occasione delle visite guidate alla città, chi sta già impegnando i genitori nella stesura di un menù settimanale che possa contribuire a rendere indimenticabile il soggiorno, rafforzare il ricordo della cultura italiana e locale e magari l’amicizia.

Un’amicizia nata nel Paese partner, ricercata nella narrazione della corrispondenza virtuale, da coltivare magari con visite successive, lontani dalle occasioni offerte dall’esperienza attuale, ma nella scia del metodo Erasmus, che promuove occasioni di scambio, educazione alla cittadinanza, radicamento nella cittadinanza europea e sentimenti di reale, profonda amicizia, che in giovane età è scevra da sovrastrutture mentali che minano la conoscenza ed il rispetto reciproco.
Sonia Caputo 



Articolo di Scuola / Commenti