Chiuse le votazioni del Concorso "Un Sogno Green", domani la premiazione a San Nicola Manfredi

15:42:54 691 stampa questo articolo
Concorso di Legambiente - Un sogno green per Babbo NataleConcorso di Legambiente - Un sogno green per Babbo Natale

Si è chiuso oggi alle 12:00 il voto online del concorso didattico "Un Sogno Green per Babbo Natale", lanciato dal circolo Legambiente Medio Calore, in collaborazione con il Comune di San Nicola Manfredi e l'Istituto Comprensivo "Giancarlo Siani".

Agli alunni dei plessi scolastici di San Nicola e di contrada Iannassi è stato chiesto di realizzare un disegno/lettera per chiedere un dono a favore dell'ambiente. Il risultato è stato una carrellata di elaborati di grande valore e intensità, che hanno toccato tutti i temi più urgenti: la raccolta differenziata, le energie rinnovabili, l'inquinamento atmosferico, la mobilità sostenibile, il cibo a km zero, l'effetto serra sui ghiacciai, la plastica nei mari, la difesa delle specie in via d'estinzione, l'ecologia umana e l'accoglienza.

Il primo dato che si registra è una straordinaria partecipazione sulla pagina facebook del circolo di Legambiente. Il post con gli 83 disegni degli alunni è stato visitato da 21.400 persone, con quasi 18 mila interazioni. I disegni hanno ricevuto nel complesso oltre 8.200 voti validi, più del doppio degli abitanti di San Nicola Manfredi. Il primo in classifica ha ricevuto 641 voti.

Come previsto, la cerimonia di premiazione si terrà domani alle ore 17:00 presso la sala consiliare del Comune di San Nicola Manfredi, alla presenza del sindaco Fernando Errico, degli assessori Giovanna Coviello e Maria Panico, della dirigente scolastica Anna Bosco. Ai primi 20 sarà consegnato il "Diploma Amico dell'Ambiente", ma a tutti sarà donato un attestato di merito.

"Ricordiamo che la gara ha un intento puramente didattico - ha precisato Nicola De Ieso, presidente del Circolo Legambiente Medio Calore - e non mira a creare classifiche artistiche. I lavori degli alunni sono tutti egualmente meritevoli di lode per l'impegno, per la sensibilità dimostrata, per la capacità di far emergere le gravi minacce al nostro ecosistema: la nostra casa comune. La competizione, pertanto, va intesa solo come uno stimolo alla partecipazione, offrendo alla scuola un momento di visibilità per il grande lavoro condotto dai docenti. Nelle riflessioni visive dei bambini ci sono messaggi molto chiari, indirizzati alle famiglie e alle Istituzioni. Messaggi forti, pugni nello stomaco per intensità e sensibilità. A questo spirito facciamo appello per garantire domani a tutti gli alunni un grande applauso, con la speranza che da dopodomani ognuno contribuisca a realizzare un pezzo dei loro sogni green".



Articolo di Attualità / Commenti