Concerto solidale in Vaticano: la Benedizione di Papa Francesco Illumina l'Aula Paolo VI

10:22:12 1668 stampa questo articolo
Concerto solidale in VaticanoConcerto solidale in Vaticano

Momento di armonia e condivisione: musica, dena calda e generosità per i poveri

Vaticano - Il richiamo alla fratellanza e alla condivisione risuona con forza nella quarta edizione del "Concerto con i Poveri e per i Poveri", un evento solidale che ha trasformato l'Aula Paolo VI in un luogo di generosità e armonia. Organizzato da Nova Opera, l'iniziativa ha coinvolto oltre 7000 persone, di cui 3000 emarginate, offrendo non solo un'esperienza musicale ma anche pasti caldi e conforto a chi vive nelle strade.

L'incontro con Papa Francesco ha sottolineato il significato profondo di questo evento, enfatizzando il passaggio cruciale dal "per i poveri" al "con i poveri". Un gesto cristiano di condivisione e vicinanza, incarnato dalla benedizione papale, che ha preceduto la magistrale esecuzione musicale dell'Orchestra e Coro del Teatro dell'Opera di Roma, diretti da Speranza Scappucci e Mons. Marco Frisina.

Dopo il concerto, organizzato sin dal 2015 con la benedizione di Papa Francesco, gli organizzatori hanno distribuito 3000 pasti e duemila coperte di pile alle persone senza fissa dimora. Questo gesto di generosità si è affiancato all'invio di duemila coperte al Dicastero per il Servizio della Carità, destinando comfort ai meno fortunati nei prossimi giorni.

L'iniziativa, ideata e organizzata da Riccardo Rossi e Gualtiero Ventura, ha reso possibile un'esperienza unica per i poveri, immergendoli nelle emozioni prodotte dalle note di una grande orchestra. La direzione d'orchestra di Speranza Scappucci, la partecipazione di 400 artisti, tra cui il coro del Teatro dell'Opera di Roma e voci soliste di Maria Grazia Schiavo e Levy Sekgapane, hanno caratterizzato un programma ricco e coinvolgente, abbracciando compositrici come Mozart, Rossini, Tchaikovsky e Adam, insieme alle tradizionali melodie natalizie.

Un tocco sostenibile ha arricchito l'evento, con le pettorine dei volontari realizzate con plastica riciclata proveniente dal recupero del mare, stampate su carta certificata SFC. Il Concerto con i Poveri si conferma non solo come un momento di elevazione musicale, ma anche come un esempio di solidarietà concreta, unendo la bellezza dell'arte alla generosità verso chi ne ha più bisogno.

Mariella Belloni



Articolo di Attualità / Commenti