D-Day, parla il veterano: "Corremmo incontro alle mitragliatrici tedesche"

La brutalità di quel 6 giugno del 1944 , quando le truppe alleate invasero la Francia sbarcando su un lembo costiero della Normandia, Leon Gautier la conserva ancora negli occhi.

Poco piu che ragazzino, fu t ra i primi commando francesi d'elite a sbarcare nel settore di Sword beach sotto una grandine di fuoco tedesco : e oggi, a 75 anni da quella gelida mattina di primavera che segnò uno spartiacque nella storia, la casa in cui vive si trova proprio a pochi centinaia di metri da uno dei bunker da cui i tedeschi facevano fuoco. "Ci sparavano rinchiusi lì dentro" ricorda. " I nostri ordini erano di saltare fuori dalle barche il più velocemente possibile, e andare verso il bunker, perché più ci si avvicina, più il campo di tiro nemico diventa stretto". Gautier aveva appena 17 anni e lavorava come apprendista carrozziere quando le truppe naziste invasero la Francia: troppo giovane per unirsi all'esercito, scelse comunque di ripiegare sulla marina.

Quattro anni dopo, era tra i 177 commando francesi d'elite che condussero l'assalto alle postazioni tedesche, aprendo simbolicamente cla strada alle truppe britanniche. "Fu il Colonnello Dawson, che era con noi, a darci 20 metri di vantaggio" ricorda. "Ci disse: 'Dopo di voi, dopo di voi, bentornati a casa, andate pure per primi'. E noi eravamo davvero felici di tornare in Francia. Eravamo impazienti, volevamo andarci. Eravamo volontari, tutti i commando lo erano: se qualcuno avesse voluto andarsene avrebbe dovuto solo dirlo e nessuno lo avrebbe fermato". Gautier, che oggi ha 96 anni, è uno degli ultimi veterani del D-day. La sua era la generazione più giovane: quella dei ventenni che 75 anni fa scelsero volontariamente di offrire il petto ai proiettili tedeschi per salvare l'Europa dal fondo del baratro.


8:43:20 718 stampa questo articolo


  • Esami di maturità. Gli studenti di Palermo felici per la traccia su Dalla Chiesa: "Siamo orgogliosi"
  • Maturità 2019. Una sorpresa Dalla Chiesa tra le tracce: "I ragazzi devono conoscere il carabiniere più amato nella storia"
  • Maturità. A casa di Stajano con uno studente che ha scelto il suo tema: "Sono nato nel 2000 ma devo conoscere il '900"
  • AAA cercasi politica estera per l'UE
  • L'amaro monologo di Valerio Mastandrea: "In Italia è sempre colpa di un altro"
  • Calcio. Sarri alla Juve, le reazioni sui social
  • Addio a Franco Zeffirelli. Lavorava ancora, dopo una carriera settantennale tra teatro, cinema e televisione
  • Napoli. Operai Whirlpool bloccano il traffico in via Argine
  • Mondiali donne, Bonansea come Totti nel 2006: tutti pazzi per lei
  • Vertice fra Conte e i vicepremier. Salvini: "Inutile stare al governo per tirarla in lungo o crescere dello zero virgola"
  • Meteo. Le previsioni per domani 11 giugno VIDEO
  • Mondiale calcio femminile. Sara Gama: "Questa squadra ha un cuore grande"
  • Mondiali calcio femminile, il CT Bertolini: "Le ragazze sono state fantastiche"
  • Mondiali di Calcio femminile. Italia Giamaica VIDEO
  • Anniversari. 8 Giugno 1990: Inaugurazione Italia 90
  • Viaggio in Basilicata per scoprire Matera VIDEO
  • Amazon presenta il nuovo drone per le consegne
  • Debito Pubblico. Draghi boccia i mini-bot
  • Facebook taglia i ponti con Huawei
  • "Band of Brothers - Fratelli al fronte": gli attori della serie TV del 2001 incontrano i veterani del D-Day
  • D-Day, parla il veterano: "Corremmo incontro alle mitragliatrici tedesche"
  • Sbarco in Normandia. Le memorie del giorno più lungo
  • Sbarco in Normandia. Il massacro di Omaha beach
  • Il 6 giugno di 75 anni fa lo sbarco in Normandia