Digital Markets Act: è iniziata una nuova era per il digitale in Europa

11:41:36 2913 stampa questo articolo
Internet, Social Network ed ecosistema digitaleInternet, Social Network ed ecosistema digitale

Maggiori libertà e trasparenza per gli utenti grazie al nuovo regolamento UE.

Dal 7 marzo è entrato in vigore il Digital Markets Act (DMA), un nuovo regolamento dell'Unione Europea che mira a introdurre maggiore responsabilità per le grandi piattaforme online come Apple, Google, Meta e Amazon. Il DMA si concentra su tre pilastri: trasparenza, interoperabilità e concorrenza, con l'obiettivo di creare un mercato digitale più aperto e competitivo in Europa.

Più scelta e controllo per i consumatori

Il DMA offre agli utenti una maggiore libertà di scelta e controllo nel panorama digitale. Ad esempio, gli utenti di smartphone non saranno più vincolati alle impostazioni predefinite imposte dai produttori. Saranno liberi di:

  • Scaricare app al di fuori degli app store predefiniti. Apple consentirà agli utenti europei di scaricare app al di fuori dell'App Store, mentre gli utenti Android avranno la stessa libertà con Google Play Store.
  • Scegliere il motore di ricerca predefinito. Gli utenti non saranno più obbligati a utilizzare il motore di ricerca predefinito del proprio dispositivo. Potranno scegliere liberamente tra diverse opzioni, come Google, Bing o DuckDuckGo.
  • Separare gli account social. Meta, la società madre di Facebook e Instagram, dovrà consentire agli utenti di separare i due account.
  • Maggiore interoperabilità tra i servizi digitali

Il DMA promuove l'interoperabilità tra i diversi servizi digitali. In particolare, i sistemi di messaggistica dovranno essere interoperabili, permettendo lo scambio di messaggi di testo, video e immagini tra diverse applicazioni. Questo significa che gli utenti di WhatsApp, ad esempio, potranno comunicare con gli utenti di Telegram e Signal senza dover utilizzare due app separate.

Un mercato digitale più competitivo

Il DMA mira a creare un mercato digitale più competitivo, favorendo l'ingresso di nuovi operatori e offrendo agli utenti una maggiore varietà di servizi internet. Le grandi piattaforme online non potranno più utilizzare la loro posizione dominante per limitare la concorrenza e danneggiare i consumatori.

Un passo avanti per la tutela dei dati personali

Il DMA introduce anche nuove regole per la tutela dei dati personali. Le aziende non potranno più utilizzare i dati degli utenti per annunci pubblicitari mirati senza il loro consenso. Inoltre, i social network non potranno più mostrare annunci personalizzati basati su dati sensibili o rivolti ai minori.

L'entrata in vigore del DMA rappresenta un passo avanti significativo per la regolamentazione del mercato digitale in Europa. Il nuovo regolamento offre agli utenti una maggiore libertà di scelta, controllo e protezione dei dati personali. Il tempo ci dirà se il DMA sarà in grado di realizzare l'obiettivo di creare un mercato digitale più aperto, competitivo e sicuro per tutti.

Franco Pierozzi



Articolo di Tecnologia & Internet / Commenti