Emergenza idrica a Benevento: Interruzione del servizio e zone interessate

19:6:45 1710 stampa questo articolo
Gesesa BeneventoGesesa Benevento

Una rottura sulla condotta regionale Torano-BIFERNO, nel cantiere dell’Alta Velocità, ha causato un'improvvisa interruzione dell'approvvigionamento idrico a Benevento.

Benevento 20 aprile 2024 - GESESA ha annunciato che, a causa dei lavori in corso per un guasto, il flusso d'acqua sarà sospeso a partire dalle 19.30 di oggi per consentire la riparazione da parte delle squadre della Regione Campania. Ciò comporterà disagi quali bassa pressione e mancanza d'acqua in varie zone della città.

La sospensione dell'approvvigionamento idrico è imminente nella città di Benevento a causa di un guasto alla condotta regionale Torano-BIFERNO, verificatosi nel cantiere dell'Alta Velocità. I tecnici della Regione Campania hanno segnalato il problema, causato dai lavori in corso delle aziende coinvolte. Si prevedono disagi diffusi dovuti alla mancanza d'acqua, con la sospensione programmata alle 19:30 per consentire le riparazioni necessarie. Aggiornamenti in arrivo.
 

Nel video qui sopra, pubblicato da Gesesa sulla propria pagina Facebook, si può osservare il getto d'acqua causato dal guasto occorso

Disagi diffusi e sospensione idrica imminente

Si avvertono già irregolarità nell'erogazione idrica, quali bassa pressione e mancanza d'acqua, in tutta l'area servita dalla condotta danneggiata. La sospensione totale dell'approvvigionamento idrico è prevista dalle 19:30 fino al completamento delle riparazioni. Seguiranno ulteriori aggiornamenti sullo stato della situazione.

Zone interessate dall'interruzione

Le aree coinvolte includono diverse zone della città di Benevento:

  • Zona Capodimonte IACP e intero quartiere compresa zona di Ponte Valentino (compreso ASI) fino a contrada Saglieta;
  • Contrade Coluonni e San Cumano
  • Contrade Nord (Francavilla, Bonavita, Lammia, Caprarelle, Imperatore, Roseto, Murata, San Chirico, San Domenico, Acquafredda, Cardoni, Ciofani, Capoiazzo, Corvacchini, Camerelle, Pestecchia, Piano Borea, San Francesco, Spezzacatene, Sponsilli ed Olmeri);
  • Zona Torre Palazzo, San Vitale, Contrada Olivola e Sant’Angelo a Piesco;
  • Zona San Liberatore e Monteguardia;
  • Distretto Via Avellino e traverse, via Perasso e traverse, Piazza Risorgimento e traverse, Via Sandro Pertini, Via Domenico Mustilli, Viale dei Rettori e traverse, via Colle Vaccino fino alla rotonda di San Pasquale e traverse, Piazza Castello e la parte alta del Corso Garibaldi (fino a Piazza Federico Torre), Via Annunziata (dalla Rocca dei Rettori a Via Rampa Annunziata inclusa), Piazza Arechi II e traverse, Piazza Piano di Corte (parte destra in direzione Sant’Agostino), Piazza Vari, Via Michelangelo Schipa;
  • Distretto Viale Atlantici e traverse, Viale Mellusi e traverse, Via Calandra e traverse, Via Pietro Nenni e traverse, Via Tommaso Bucciano e traverse, Via Meomartini e traverse (con via Marco da Benevento) fino a Cretarossa, compreso;
  • Distretto Pacevecchia (tutta la zona), Via F. Rosselli e traverse, Via Cifaldi e traverse, Via Alfredo Paolella, Viale Aldo Moro e traverse, Via A. Gramsci e traverse, Via Pacevecchia e traverse, fino a contrada Ponte delle Tavole, compreso;
  • Via P. Da Colle Vaccino e traverse, fino alla rotonda dell’ASIA; lato destro(lato ASIA) di via Ponticelli comprese Traverse e tutta Via Ponticelli a salire entrambi i lati.

Si specifica che alcune contrade potrebbero ricevere approvvigionamento idrico regolare, a condizione di consumi ordinari, grazie alla capacità del serbatoio "Cancelleria".



Articolo di Attualità / Commenti