Sanità. Allarme influenza, troppi decessi in Europa

In Polonia 60 morti in pochi giorni per attacchi influenzali. In altri paesi europei da ottobre si contano piu' di mille decessi. Scatta l'allarme vaccini LIDIA BRYDAK, virologa

In Polonia la percentuale della popolazione vaccinata è solamente del 3 o 4 per cento. Questo paese non ha, come si dice, un ombrello speciale contro il virus dell'influenza ed è molto esposto al contagio. Per quanto riguarda l'Europa, gli esperti, per questa stagione influenzale e fino al 2020, raccomandano di inserire nel quadrivalente e nella trivalente dei ceppi in grado di debellare il Virus A/H1N1.

DANUTA JURKIEWICZ-BADACZ, Medico "L'influenza è un virus molto mutante, ma per ora non possiamo parlare di una pandemia o di una mutazione che creerebbe un virus completamente nuovo contro il quale non siamo protetti". Le più pericolose sono le complicanze influenzali come la polmonite e la miocardite. TOMASZ ŚLIWA, internista, Ospedale di Cracovia "Le piu' esposte all'influenza sono le persone sopra i 65 anni, i bambini sopra i 5 anni, le donne incinte, le persone con malattie croniche, quelle con diabete e in sovrappeso".

E in Polonia, come nel resto dell'Europa, ci si divide tra chi è d'accordo con i vaccini e i movimenti NO VAX che storicamente sono contro le vaccinazioni obbligatorie e attaccano il sistema della sanità, definendolo corrotto e in grado solo di prendere decisioni che non tutelano i cittadini, favorendo, invece le case farmaceutiche che producono i vaccini. I favorevoli ai vaccini, invece pensano che le persone che consapevolmente non vaccinano i loro figli - nonostante gli obblighi e nonostante le indicazioni mediche - dovrebbero pagare un'assicurazione sanitaria più elevata. Intanto l'Europa starnutisce e l'Organizzazione Mondiale della Sanità traccia linee guida per un picco di influenza che ancora deve arrivare. Leszek Kabłak, Euronews "Nonostante il fatto che l'influenza ritorni ogni anno, sorprenda milioni di persone in tutto il mondo. Gli esperti non hanno dubbi: senza prevenzione e igiene, siamo un facile bersaglio per il virus".


12:17:49 8458 stampa questo articolo


  • Covid. Il Premio Nobel Parisi riceve la terza dose: "Il vaccino è sicuro, la paura è irrazionale"
  • No Green Pass. In migliaia a Milano : "Trieste chiama noi rispondiamo"
  • Roma. #Maipiùfascismi, la manifestazione si chiude con "Bella Ciao"
  • Green Pass. Come funziona in Europa? Serve in Francia e Belgio; si pagano i tamponi
  • Roma. In 200.000 contro tutti i fascismi
  • Venezia. Caro bolletta energetica: le botteghe dei vetrai di Murano rischiano di chiudere
  • A 90 anni il "Capitano Kirk" raggiunge lo spazio con la capsula Blue Origin
  • L'ultimo giorno di voli per Alitalia: finisce un'era durata 74 anni
  • Roma. Cinema: è "Festa" con il Papa, Tarantino e Tim Burton
  • Roma. Assalto alla CGIL: anche Roberto Fiore (Forza Nuova) tra gli arrestati
  • Green Pass. Nuove regole per il pubblico impiego, privati e liberi professionisti
  • Milano. Film proiettati sulle saracinesche: così si torna a ridere dopo il virus
  • Energia. L'impennata dei prezzi del gas destabilizza l'economia mondiale ma c'è interesse a calmierare
  • Napoli. Alla mostra di Capucci abiti d'alta moda e documenti storici
  • Napoli. Prove per gli addobbi natalizi con Babbo Natale in piazza Vittoria: rimosso in un giorno tra le polemiche
  • Jovanotti, fuoriprogramma all'evento Ieo contro i tumori al seno: sul palco canta 'Bella'
  • Scuola, Bianchi: "Pronti 5 miliardi di euro dal PNRR. 3 miliardi per gli asili nido"
  • I venti italiani che hanno vinto il premio Nobel: da Giosuè Carducci a Giorgio Parisi
  • Nobel: un orgoglio per l'Italia e il mondo della ricerca chiede più aiuti
  • Petrolio alle stelle: il costo del Brent supera gli 80 dollari al barile
  • Clima. Al via a Milano la Youth4Climate
  • Il ritorno di Cannavaro: "Basta Cina ora sono qui e cerco una panchina in Italia, anche in serie B"
  • Covid. Nuovi limiti di capienza per cinema, teatri e stadi suggeriti dal CTS al Governo
  • Roma. Festa delle 7 Arti, a Corviale, per salvare il teatro