Sannio falanghina coinvolge Felicori, primi passi dopo la proclamazione di Città Europea del Vino 2019

12:47:27 630 stampa questo articolo
Passaggio del testimone tra Portogallo e Italia per la Citta' Europea del Vino a Sannio FalanghinaPassaggio del testimone tra Portogallo e Italia per la Citta' Europea del Vino a Sannio Falanghina

Prende forma l’organizzazione tecnica che sarà impegnata fino a febbraio 2020 per realizzare al meglio la Città Europea del Vino 2019.

Tra le prime iniziative a seguito dell'ambito riconoscimento, ll’incontro, ieri, con Mauro Felicori, già Direttore della Reggia di Caserta ed oggi Commissario della “Fondazione Ravello”, che gestisce l’omonimo Festival, nonché Direttore di “AGO Modena Fabbriche Culturali”. Felicori, già innamorato del Sannio e della Campania, ha messo a disposizione la propria professionalità per contribuire a creare l’immagine della manifestazione insieme ad altre personalità. Il Commissario della Fondazione Ravello potrà anche contare sulle competenze di una equipe formata da due esperti di marketing, un economista e un divulgatore che i Comuni organizzatori stanno selezionando con un apposito bando pubblico.

Insieme al Felicori è stato valutato il dossier di candidatura ed i suoi contenuti e ipotizzato il programma di eventi nazionali ed internazionali. Per intanto i Comuni hanno già fatto partire un avviso pubblico per selezionare dieci professionisti tra agronomi, agrotecnici, geografi e geologi che saranno coinvolti per un intero anno nelle fasi ricognitive e divulgative che precederanno la redazione del Regolamento Intercomunale di Polizia Rurale.



Articolo di Attualità / Commenti