Sottoscritto un accordo di collaborazione tra l'Ospedale “G. Rummo” e l'Uzbekistan

17:5:59 1097 stampa questo articolo
Dottore in ospedaleDottore in ospedale

Una delegazione del Tashkent Pediatric Medical Institute (TPMI), ha fatto visita al nostro nosocomio e segnatamente alla U.O.S.D. di Medicina Riabilitativa, alla U.O.C. di Ginecologia e Ostetricia, alla U.O.C. di Neonatologia e TIN e alla U.O.C. di Pediatria.

Nel pomeriggio di oggi all'Ospedale “G. Rummo” si è sentito parlare uzbeko. Una delegazione del paese asiatico, guidata dal Console dell’Uzbekistan, Rashidov Shukhrat Shavkatovich, ed accompagnata dal Responsabile Accordi Quadro dell’Università degli Studi del Sannio, professor Francesco Lamonaca, ha dunque fatto visita ad alcuni reparti del nosocomio sannita.

In precedenza presso il Palazzo del Governo della Città, alla presenza del Prefetto di Benevento, Francesco Antonio Cappetta, e del Console dell'Uzbekistan, erano stati sottoscritti accordi di collaborazione tecnico scientifica in campo sanitario tra l'Azienda Ospedaliera "San Pio" di Benevento, l'importante Ospedale pediatrico della capitale del Paese dell'Asia centrale, posto sulla favolosa Via della Seta, e l'Università degli Studi del Sannio.

Gli accordi riguardano la cooperazione in ambito medico, mediante interscambio di conoscenze, condivisione di esperienze di carattere clinico e di formazione e promozione delle scienze mediche. A fare gli onori di casa nella visita all’Ospedale sono stati il Direttore Generale, Dott. Renato Pizzuti, ed il Direttore Amministrativo, Dott. Alberto Pagliafora, che hanno illustrato le caratteristiche, l’organizzazione e le linee di sviluppo strategiche dell’Azienda.

I Direttori di U.O.C. e gli specialisti delle divisioni visitate hanno, a loro volta, spiegato i protocolli seguiti ed i procedimenti di cura, dalla diagnosi al trattamento, alla riabilitazione. Soddisfatto per i commenti favorevoli ed i complimenti ricevuti, il Direttore Pizzuti.

"L’attenzione che ci è stata dimostrata dalla delegazione uzbeka conferma la rilevanza dell’Azienda Ospedaliera “San Pio”. Per noi – ha dichiarato Renato Pizzuti – costituisce motivo di grande orgoglio e di riconoscimento del lavoro portato avanti con impegno e dedizione . Ritengo sia questa una giornata memorabile per la nostra Azienda Ospedaliera e per tutta la Città di Benevento. Siamo consapevoli dell’importanza del fecondo scambio di scienza, conoscenza e tecnica, che abbiamo avviato. Questo è un ennesimo tassello di una politica di apertura del nostro nosocomio alle migliori esperienze internazionali, al fine di implementare una posizione sempre più alta nel ranking sanitario. Un incontro tra alcune delle nostre eccellenze e quelle della capitale dell’Uzbekistan rappresenta un arricchimento reciproco. Vedere importanti professionisti provenienti da un Paese lontano che si stringono la mano e si confrontano per fornire le migliori cure possibili per i pazienti è la massima espressione di ciò che significhi lavorare nella sanità. La partnership, mentre avrà ricadute esecutive sulla produttività scientifica e sulle performance cliniche, dimostra che la nostra Azienda ha una valenza strategica ben più ampia dei confini territoriali chiamati a servire".



Articolo di Sanità / Commenti