Spina Verde. Mediateca nuovamente vandalizzata: denuncia M5S - FOTO

21:8:40 1041 stampa questo articolo
MediatecaMediateca

“L’impressione è che non si vogliano risolvere nessuno dei milioni di problemi di questa città”.

Vandalizzata nuovamente la Mediateca della Spina Verde, al Rione Libertà. La denuncia, arriva dal Meet Up Partecipazione a Cinque Stelle che ha documentato quanto avvenuto nella struttura con gli interni che risultano danneggiati. Un episodio che riaccende le polemiche, soprattutto sul mancato controllo.

“Ritornare a parlare di situazioni che l’amministrazione mastelliana non ha mai risolto, è diventata una costante. Ritornare a parlare della ‘Spina Verde’ – scrivono i pentastellati – è un po’ come sparare sulla croce rossa se non fosse che… Stavolta la vandalizzazione di parte del complesso è avvenuto alla mediateca di via Napoli, in pratica nei locali che il Comune ha assegnato agli uffici dell’ARPAC. Ma tra l’assegnazione e l’occupazione sta passando troppo tempo e nelle foto vedete i risultati. Vandalizzazione dei locali ormai adibiti a bivacco e festicciole, con danneggiamento di mobili e immobili…e probabilmente anche di furti (dove sono finiti i totem con schermi ad alta definizione?)”.

Ed aggiungono: “Ma cosi va e cosi deve andare evidentemente, visto che nessuno ha mai acceso una telecamera in questa zona, che non c’è nessun controllo e c’è il via libera a fare ciò che non si dovrebbe fare in una società civile: distruggere tutto. Anzi, a proposito di sorveglianza, ricordiamo che questa amministrazione ha tolto il controllo della vigilanza per risparmiare soldi, e poi per ristrutturare ad esempio l’auditorium vandalizzato (ma la vandalizzazione continua tutt’ora) il Comune dovrà spendere una cifra di 150.000 euro almeno. Resta adesso il problema della mediateca e dell’Arpac: non per fare i cattivi profeti ma se dovesse continuare l’opera di distruzione difficilmente la stessa Arpac o qualcuna per essa si prenderà l’incarico dei locali cosi come già avvenuto per l’auditorium con il Conservatorio di Benevento”.

I 5 Stelle concludono: “L’impressione è che non si vogliano risolvere nessuno dei milioni di problemi di questa città lasciando solo alla capacità oratoria del sindaco Mastella di reggere in piedi un’amministrazione fallimentare e già defunta da tempo. Fare peggio dell’ex sindaco Fausto Pepe ce ne voleva ma dobbiamo dire che il buon sindaco ci sta riuscendo benissimo”.



Articolo di Attualità / Commenti