Unipace, Accrocca: “Valorizzazione di una memoria che deriva da un lascito di Don Emilio Matarazzo”

14:10:5 1550 stampa questo articolo
Monsignore Felice AccroccaMonsignore Felice Accrocca

Nel centro pastorale giovanile di Piazza Orsini, Mons. Felice Accrocca ha illustrato le iniziative del progetto Unipace.

 Si tratta di un percorso di formazione permanente al dialogo, in campo ecclesiale, politico e sociale: “E’ la valorizzazione di una memoria da un lascito di Don Emilio Matarazzo e del centro La Pace, che vogliamo sempre più incentivare come centro di una cultura, di una educazione ai temi della pace, della mondialità, della cultura delle differenze e anche dell’impegno sociale; in coerenza con quella che è stata la lezione di Don Emilio"."

Tracceremo le linee generali e anche alcuni ambiti di intervento, nei quali -  ogni anno - pensiamo di proporre dei temi, delle riflessioni. E’ chiaro - prosegue Monsignore -  che iniziamo un cammino dove vengono tracciate delle linee direttrici,ma il progetto si articolerà nel suo percorso”.

Una delle linee da seguire sarà quella dei giovani: “ Per i quali – continua sua Eccellenza - verrà prospettata un'ipotesi di lavoro concreto. Ci sarà anche un impegno più largo dal punto di vista civico, ma anche una iniziativa che vorremmo proporre ai sindaci, agli amministratori locali e allargarla al sud. Lo sguardo vuole essere il più ampio possibile”.

Sulla nomina della dottoressa Tartaglia Polcini, alla guida della Pastorale dei giovani universitari “C’è un ufficio per la pastorale universitaria. Dopo alcuni mesi mi sono orientato sulla dottoressa Tartaglia perché lavorava a pieno ritmo ed era una collaboratrice diretta della commissione. Insegna in università, per cui ho ritenuto opportuno nominarla. E’ in quel mondo e può operarvi. Poi ci sarà anche un’assistente spirituale, ma questo è un altro discorso. Diciamo  -conclude Monsignor Accrocca - che c’è una coerenza con il progetto di Don Emilio”. 

C.D.



Articolo di Chiesa / Commenti