Zucca da record coltivata a Solopaca. 214kg di orgoglio per il papa'

14:47:50 6199 stampa questo articolo
Una zucca da 214 chili: cinque persone ed un trattore per spostarla Una zucca da 214 chili: cinque persone ed un trattore per spostarla

Le zucche giganti esistono davvero, non solo nelle favole. Ne è una prova quella coltivata da un pensionato di Solopaca, Renato Biasco, che ne ha esposto un esemplare nel corso della Festa dell'Uva del paese.

La notizia è stata resa nota e rilanciata dalla stampa già nei giorni scorsi, ilQuaderno.it vuole però soddisfare la curiosità di quanti si chiedono come sia stato possibile un simile prodigio. La zucca, infatti, pesa 214 chili e per spostarla ci sono volute ben 5 persone ed un trattore. La zucca è stata esposta durante la Festa dell'Uva di Solopaca, per poi tornare a "casa", messa in bella mostra nella veranda del "papà" che l'ha così amorevolmente coltivata.

I semi della zucca, ci racconta Enza, la figlia di Renato, "furono regalati a mio papà da un amico di Caserta. Papà era in trepidante attesa per avere questi semi, infatti lo raccontava agli amici. Raccontava che doveva ricevere dei semi di una zucca gigante che lui avrebbe coltivato. Ma tutti erano increduli e lo deridevano. Poi arrivarono i semi, ma dopo averli piantati non nacque nessuna piantina. Così il primo maggio scorso, il suo amico gli portò direttamente una piantina".

Come è stata coltivata la zucca?

"Con molto amore, quasi fosse una bambina. Mio padre stava sempre nell'orto, fosse con il cattivo tempo o il troppo caldo. La innaffiata ogni giorno. Per proteggerla dal sole mio padre le ha persino costruito un riparo,  una piccola tettoia fatta con un telo nero bucherellato. Insomma ha avuto la massima accortezza nel coltivarla. La pianta, inoltre - e mio padre ci tiene molto a sottolinearlo - non è stata affatto concimata, ma ogni otto giorni lui le metteva rame e zolfo, come si fa al vigneto".

Se la zucca era così grande, quanto lo era la pianta da cui è nata?

"La pianta madre è arrivata a 12 metri, la zucca si trovava a 9 metri e per farla crescere mio padre ha tagliato la testa della pianta con tutti i suoi rami, per dare maggiore forza alla zucca che cresceva rapidamente ogni giorno. Poi papà ricopriva la pianta madre di terra, mano a mano che questa cresceva, fino dove c'era la zucca".

Ed ora, dove è conservata?

"Non sappiamo per quanto tempo potrà conservarsi, intanto è esposta davanti casa, come un trofeo, dopo essere stata esposta alla festa dell'Uva dove tutti hanno potuta vederla, soprattutto gli amici che prima hanno preso in giro mio padre e che alla sua vista si sono dovuti ricredere".

Vai alla FotoGallery


Renato Biasco, nel suo orto, 
coltiva una zucca gigante di 214kg



Articolo di Ambiente / Commenti